Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Parla l'uomo che ha salvato la donna dallo stupro: "Una scena bestiale. Castrazione subito"

L'uomo ha bloccato l'aggressore e chiamato la polizia

 

El Sayed Salem Shaker è stato il primo a intervenire. Erano le 6.30 circa di lunedì 26 agosto e l'uomo, 57enne che da 40 vive in Italia e che si considera italianissimo, stava uscendo di casa per recarsi come ogni giorno a lavorare presso la propria autocarrozzeria quando scendendo le scale sente urlare. Siamo a Torino, in corso Giulio Cesare all'altezza del civico 6 dove, dentro l'androne del palazzo, è stata stuprata una donna.

"Mi sono trovate davanti a una scena da bestia. La donna stava piangendo e gridando aiuto mentre l'aggressore le stava addosso e faceva delle cose incredibili. Sono intervenuto e ho bloccato l'uomo. Poi mia moglie ha chiamato la polizia e abbiamo aspettato fino a quando sono arrivati e l'hanno arrestato" - racconta l'uomo. 

"Il ragazzo era nudo e anche lei era nuda perché le ha strappato tutti i vestiti di dosso. La trattava come un animale. Ho visto la scena mentre stavo scendendo le scale. Lei perdeva sangue dalla faccia perché le ha spaccato il naso. Era ridotta male" - continua El Sayed Salem Shaker.

"Abito in quel palazzo da più di vent'anni e sono in Italia da 40anni, sono italianissimo. Persone come queste andrebbero castrate subito senza ragionarci troppo sopra" - e a testimoniare la convinzione delle sue parole anche la pelle stessa dell'uomo che rabbrividisce rivivendo quei momenti - "Per colpa di gente così la pagano anche tutti quelli che sono a posto e lavorano. Ci sono milioni di persone che sono a posto". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento