Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Sgombero definitivo dell'Ex Moi: la destinazione d'uso delle palazzine

 

"Spero che sia il giorno della ripartenza di questo quartiere" - a dirlo e Davide Ricca, il Presidente della Circoscrizione 8, che a poche ore dalla liberazione delle ultime due palazzine occupate dell'ex Villaggio Olimpico adesso pensa al futuro - "È un quartiere che aspetta da molto tempo questa liberazione. Queste palazzine sono all'interno di un'area complessa che aspetta la riqualificazione. Pensiamo alle palazzine occupate, ma anche alle arcate del MOI e a piazza Galimberti. Ci aspettiamo che immediatamente si calendarizzi la messa in sicurezza delle palazzine e la progettazione di spazi che possano essere adibiti a residenze temporanee o social housing. Abbiamo bisogno di una riqualificazione complessiva. Quello che vogliono i residenti è sapere cosa ci sarà in questa area e forse che le loro case riprendano un po' di valore". 

"Adesso quest'area verrà messa in sicurezza e poi verrà fatta una progettualità. Sarà compito del nuovo proprietario studiare il progetto definitivo. Stiamo interagendo per avere uno spazio che sia il più possibile inclusivo e non ghettizzante. Non luoghi di accoglienza solo di fragilità, ma un mix sociale. Deve essere un luogo che non sia di peso per il territorio, ma che sia un'opportunità" - ha commentato la vicesindaca di Torino Sonia Schellino. 

"Dopo tanti anni di lassismo, dopo un anno di Lega al Governo e dopo due mesi di Lega in Regione chiudiamo questa triste pagina di Torino. Un intervento importante che ridarà dignità alle persone che vi erano dentro, sistemando tutte le persone che hanno diritto di stare nel nostro Paese, mentre gli altri verranno censiti all'interno dei centri di accoglienza di Settimo Torinese e di Castel d'Annone. Partirà anche il progetto del Viminale sui rimpatri volontari, quindi tutte le persone che vorranno tornare al loro Paese avranno la possibilità di avere un futuro vero nell'ottica dell'accogliamoli a casa loro" - ha commentato Fabrizio Ricca, assessore alla Sicurezza della Regione Piemonte. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento