Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fase 2 (bis), riaprono i negozi anche a Torino: ecco come si sono preparati i commercianti

Confesercenti: "Nove negozi su dieci riapriranno tra oggi e domani"

 

Anche a Torino è scattata questa mattina, lunedì 18 maggio, la Fase 2 (bis) per il mondo del commercio. Hanno riaperto tutti i negozi al dettaglio, i saloni per parrucchieri, i centri estetici, gli studi di tatuaggio e piercing e tutti i servizi per gli animali. Inoltre riaprono anche le altre strutture ricettive al momento ancora chiuse e i musei. I bar e i ristoranti e le altre attività di somministrazione alimenti riapriranno in Piemonte dal 23 maggio. 

Gel disinfettante, guanti monouso, misurazione della temperatura corporea, igienizzazione dei capi di abbigliamento, barriere in plexiglass per distanziare cliente e commerciante, percorsi guidati sul pavimento e punti ben precisi da occupare nel negozio per non creare assembramenti. I commercianti torinesi si sono fatti trovare preparati. 

"A noi risulta che circa il 90% degli esercizi commerciali tra oggi e domani riaprirà", dice Giancarlo Banchieri di Confesercenti, "C'è tanta voglia di ripartire e il messaggio che vogliamo lanciare è che si può tornare ad acquistare nel proprio negozio di fiducia in serenità e in sicurezza". 

Una riapertura che molti negozianti hanno dovuto affrontare senza troppe indicazioni: "Diciamo la verità, i protocolli sono arrivati molto tardi però i commercianti sono professionisti che sanno come si deve fare", continua Banchieri, "La preoccupazione per una eventuale ricaduta c'è, ma dipende da ciascuno di noi: se ci comportiamo secondo le prescrizioni e le regole speriamo che questo non avvenga". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento