Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Raoul Bova a Torino: "Città inedita. L'affetto di Mirafiori e Porta Palazzo mi ha emozionato"

L'attore in città ha girato una serie TV per Canale 5

 

"È stato un grande momento di conferma dell'affetto delle persone", così Raoul Bova ha raccontato i momenti in cui i cittadini di Mirafiori e Porta Palazzo hanno applaudito e ricoperto di entusiasmo la troupe di "Giustizia per Tutti", la serie TV che l'attore ha girato a Torino e che andrà in onda su Canale 5. 

"Spesse volte dalla televisione non lo percepisci il grande affetto che la gente ha nei tuoi confronti. Lo vedi quando sei nei luoghi periferici dove ti riconoscono, ti supportano, ti invitano a casa a prendere il caffè e diventi subito uno di famiglia. Per me è stato emozionante perché a teatro hai l'applauso, ma nel cinema e in televisione questo è l'applauso che ricevi in un posto come Torino", ha raccontato Bova che poi si è soffermato sull'impressione che ha avuto della città. 

"Ho scoperto una Torino inedita anche a livello televisivo perché si va nei posti più caratteristici della città. Come per esempio i ristoranti più nascosti, più non visti, dove ci sono realtà anche multietniche importanti e dove c'è ricchezza culturale. Noi siamo stati accettati da tutti. Spesso il cinema non favorisce la viabilità e la tranquillità, ma molta gente ha dimostrato affetto", continua Raoul Bova. 

"Mi trovo molto bene a Torino", ha concluso l'attore, "Ha tutte quelle caratteristiche importanti per vivere in serenità con tutto quel che richiede una città importante. Cultura, ristoranti, cinema, teatri, senza l'affollamento esagerato di altre città come Roma o Milano. I turisti dopo un po' tendono a riempire le città, mentre qua ancora riesci ad apprezzare una Torino non troppo affollata". 

Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento