Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Arrestato predicatore-narcotrafficante: sgominato traffico internazionale di droga

 

Utilizzava il suo ruolo di predicatore all'interno di una chiesa evangelica della periferia di Torino per avere un buon alibi che lo tenesse lontano da qualsiasi sospetto, ma in realtà era un narcotrafficante. A finire in manette è stato un 48enne predicatore evangelico residente in città. L'uomo, un nigeriano, era in Italia con regolare permesso di soggiorno e non aveva a carico alcun precedente penale. A finire inmanette anche la sua complice, una donna malesiana di 39 anni che era conosciuta con il suo soprannome "Ruth". 

Il predicatore e narcotrafficante è stato arrestato dalla polizia di Torino e nella sua comunità - che era all'oscuro delle sue attività criminali - era conosciuto con il soprannome di "People". I due per far giungere in italia cocaina ed eroina si avvalevano di corrieri romeni. Era questo l'escamotage che avevano architettato per non incappare in controlli una volta giunti alle frontiere. I poliziotti sono riusciti a stroncare il traffico internazionale di droga grazie all'aiuto di un poliziotto romeno che si è infiltrato tra i narcos. 

La droga proveniva dal Sud America e, per la maggior parte, dal Brasile. L'operazione, è stata condotta con la collaborazione della Direzione Distrettuale Antimafia. Il predicatore e narcotrafficante aveva il compito di organizzare i viaggi dei corrieri e di tenere i rapporti con gli altri trafficanti. La donna invece dava ai corrieri informazioni su come trasportare cocaina ed eroina. 

Potrebbe Interessarti

  • Coppia fa sesso davanti all'ospedale Oftalmico, in pieno centro città: video

  • Cuoco uccide il giardiniere a coltellate: gli istanti dopo l'omicidio

  • Risse, strattoni e urla in mezzo alla strada: i tossici mettono in subbuglio il lungo fiume

  • La ladra che non ti aspetti al varco dell'aeroporto: imprenditrice ruba orologio e braccialetto

Torna su
TorinoToday è in caricamento