Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Altro che polo commerciale, da Porta Susa scappa anche l'edicolante

 

Nelle intenzioni la stazione di Torino Porta Susa sarebbe dovuta diventare, oltre che uno snodo ferroviario, anche un polo commerciale. La stazione è stata ideata per ospitare un ampio numero di attività commerciali. Un po' come avvenuto per la stazione di Torino Porta Nuova, anche quel complesso sarebbe dovuto diventare un punto di riferimento per i viaggiatori. Nello specifico per i pendolari. 

Perché si sa, a Porta Susa transitano ogni giorni migliaia di pendolari che arrivano in città dalla provincia, dal resto della regione o anche da regioni vicine. Gente che è sempre di corsa, ha i minuti contati e spesso per assolvere le numerose commissioni quotidiane devono fare i salti mortali. Non sarebbe così se, come è avvenuto a Porta Nuova, anche nel polo ferroviario di corso Inghilterra fossero stati aperti negozi, farmacia, minimarket. 

Un progetto in previsione, ma che così è rimasto. Guardandosi attorno all'interno della stazione sono tantissimi gli spazi con la scritta "locale in allestimento" e così molto probabilmente rimarranno se anche chi gestisce storicamente l'edicola della stazione ha deciso di arrendersi. Una sconfitta? Un segnale? Sicuramente il fatto che nessun grande marchio abbia ancora investito in quel complesso deve far pensare. 

Vedi anche "Porta Susa, stazione in attesa di negozi e area abbandonata: la situazione"

 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento