Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nuova vita per la cabina telefonica del quartiere: ecco a cosa serve

 

È stata adottata dal quartiere che le ha dato nuova vita. Si tratta di una delle due cabine telefoniche che si trova in piazza Amedeo Peyron a Torino. Cabine che un tempo sono state luogo di incontro per chi cercava un punto di riferimento per un appuntamento oppure luogo di confessioni per chi voleva stare lontano da orecchie indiscrete e preferiva telefonare da una cabina pubblica. 

Oggi molte di queste sono dismesse e inutilizzate, lasciate in balia dei vandali o al logorio del tempo. L'associazione culturale Tribù del Badnightcafè ha trovato un utilizzo alternativo, ha trasformato quella vecchia cabina ne "La cabina dell'arte diffusa". Un modo per far rivivere un non luogo ormai in disuso, dare una vetrina agli artisti del quartiere e creare un punto di aggregazione per la popolazione. 

Il progetto nasce nel 2016 sotto forma di occupazione artistica. Il progetto è andato avanti fino a sei mesi fa quando per questioni burocratiche ha dovuto subire uno stop. Da oggi il progetto riprenderà vita grazie a una delibera da parte della Circoscrizione 4 che ha assegnato l'ex cabina telefonica all'associazione fino a fine 2019. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento