Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Ponte Morandi, i parenti delle vittime: "Lo Stato ci ha lasciati soli. Vogliamo giustizia"

Dieci erano piemontesi

 

"Come familiari noi vogliamo giustizia": a dirlo, prima che il pianto le spezzasse la voce, è stata Egle Possetti la sorella di Claudia Possetti, la donna che nell'agosto dell'anno scorso è deceduta insieme ai due figli, Camilla e Manuele Bellasio, e al marito, Andrea Vittone, in seguito al crollo del Ponte Morandi di Genova. 

Una richiesta che arriva con delicatezza e quasi sottovoce, ma con grande determinazione. Parole che domani, molto probabilmente, verranno riferite di persona al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante un incontro che si dovrebbe tenere a Genova a margine delle celebrazioni ufficiali per commemorare le 43 vittime del Ponte Morandi. Di queste dieci erano piemontesi. 

Tra le tante cose che verranno dette in primis Egle Possetti, presidente del comitato "Vittime del Morandi", chiederà al Presidente della Repubblica che lo Stato torni a essere vicino a tutte le famiglie che hanno perso qualcuno durante quella tragedia: "Abbiamo chiesto da mesi un incontro al Presidente della Repubblica. Vogliamo fargli capire di cosa abbiamo bisogno. Prima di tutto di non essere lasciati soli. In quest'anno ci siamo sentiti soli. Io ho due genitori che hanno quasi ottant'anni, pensavamo che una forma di condoglianze ufficiali arrivasse e invece non è arrivato nulla", dice Egle Possetti a margine della celebrazione che si è tenuta questa sera, martedì 13 agosto 2019, a Pinerolo. 

"È sempre peggio bisogna cercare di liberare la mente da questo pensiero perché altrimenti è invivibile - racconta Marcello Bellasio, il padre di Camilla e Manuele -. Pensiamo che lo Stato abbia delle responsabilità perché doveva controllare un po' di più. In questo ci sono stati vicini conoscenti, ma parlando dello Stato nessuno".

Tra le vittime, i piemontesi Andrea Vittone, Claudia Possetti e i figli di lei Manuele e Camilla Bellasio, di Pinerolo (Torino); Cristian Cecala, Dawna Munroe e la piccola Chrystal, di Oleggio (Novara); Alessandro Robotti e Giovanna Bottaro, di Arquata Scrivia (Alessandria); Marta Denisi, originaria di Sant'Agata di Militello, da alcuni anni infermiera ad Alessandria.

Ponte Morandi, il programma della commemorazione: tutte le iniziative e le informazioni 

Potrebbe Interessarti

  • Donna caricata a forza su un furgone in pieno centro, il momento del sequestro: video

  • Chieri sotto il nubifragio, le immagini del violento Downburst: il video

  • La pizza è buona, ma la corrente è rubata dalla rete pubblica: denunciato il titolare

  • "Sono emozionata, hanno fatto una nuova ciclabile bella e ordinata" e la sindaca condivide il video

Torna su
TorinoToday è in caricamento