Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sequestrati un bar e una pizzeria: erano di proprietà di un affiliato alla 'ndrangheta

L'uomo venne arrestato nel 2018

 

Sono stati posti questa mattina - lunedì 9 marzo 2020 - i sigilli sulle porte dell'Obelix Café di piazza Europa 18 a Bardonecchia, e della pizzeria Tre Torri, sempre a Bardonecchia in via Medail. Quest'ultima in realtà non era più in attività da circa due anni. A sequestrare i due locali sono stati i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Torino. 

I beni farebbero capo direttamente a Giuseppe Ursino, 50 anni e attualmente detenuto, che è stato arrestato nel 2018 nell'ambito dell'operazione denominata "Bardo". Per lui le accuse sono di associazione di tipo mafioso, estorsione aggravata, nonché intestazione fittizia di beni. Sono stati sequestrati anche conti correnti e carte prepagate, il cui valore è in corso di quantificazione, e due automobili intestate alla moglie. 

Ursino venne arrestato il 28 febbraio del 2018 dopo una lunga attività investigativa condotta tra il 2016 e il 2017 che permise di accertare come l'uomo fosse un elemento organico alla ‘ndrangheta operante sul territorio piemontese, in particolare nella locale di San Mauro Torinese guidata dalla famiglia Crea.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento