Parrucchieri in prima linea contro la violenza sulle donne, accordo con la Regione

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

I parrucchieri piemontesi in prima fila contro la violenza sulle donne.

È stato firmato questa mattina un accordo tra la Regione Piemonte e il Comitato di coordinamento delle Confederazioni artigiane Piemonte che consentirà ai professionisti del benessere di diventare un punto di primo intervento per informare e sensibilizzare le donne piemontesi su cosa fare per rivolgersi ai centri Antiviolenza più vicini. L'assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte, Monica Cerutti, ha spiegato che solamente il 10% delle donne vittime di violenza denuncia l'abuso, la Regione Piemonte con questo accordo vuole provare a rivolgersi anche al restante 90%.

Un'idea che è nata seguendo l'esempio di Chicago, dove parrucchiere ed estetiste sono diventate vere paladine della lotta contro la violenza di genere. I professionisti del benessere grazie a questo accordo potranno partecipare ad appositi seminari formativi. I primi sono previsti per il 3 dicembre a Torino e a Novara e saranno tenuti dai responsabili dei Centri Antiviolenza della Regione. “Vogliamo fornire ai professionisti che vorranno partecipare – spiega l’assessora regionale ai Diritti civili, Monica Cerutti - nozioni utili a individuare eventuali segnali di difficoltà o per capire come comportarsi davanti a richieste di aiuto da parte delle vittime di violenza". 

Il Piemonte è la prima regione italiana a sottoscrivere questo tipo di accordo. "Spesso siamo noi il primo punto di ascolto per clienti che possono vivere un disagio grave collegato ai comportamenti violenti, maturato in ambiente familiare o proveniente dall'esterno. È un progetto nel quale crediamo molto e che pensiamo possa coinvolgere molti nostri associati in tutto il Piemonte", hanno spiegato i rappresentati del Comitato di coordinamento delle Confederazioni artigiane Piemonte nel settore Benessere.

Si stima che i professionisti che potenzialmente potranno essere coinvolti dall'accordo sono 4.300 parrucchieri e 2.000 estetisti a Torino e provincia, mentre in tutta la Regione la platea è di 10.000/12.000 professionisti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Allerta in città, la piena del Po è arrivata a Torino: aumenta l'attenzione

  • Incidenti stradali

    Investimento in diretta, auto perde il controllo e ferisce un ragazzo

  • Video

    Non lo facevano salire sul bus senza biglietto, dà fuoco a sette bus GTT

  • Video

    Residenti pronti a scendere in strada, la zona sta diventando territorio degli spacciatori

Torna su
TorinoToday è in caricamento