Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Emergenza coronavirus, sulle mascherine il Piemonte fa da sé: in grado di produrle e certificarle

Verranno prodotti anche ventilatori e respiratori

 

La Regione Piemonte non può e non vuole aspettare i tempi della burocrazia romana e per questo motivo è stato allestito un piano dal nome in codice "Il Piemonte fa sé" per la certificazione di tutto il materiale necessario a contrastare l'emergenza sanitaria. Si comincia dalle mascherine. 

Ad annunciarlo Alberto Cirio, il presidente della Regione Piemonte, durante una conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche Politecnico, Università di Torino e Università del Piemonte orientale, che saranno gli attori che si occuperanno della certificazione dei materiali.

"Il Piemonte è in grado di produrre dispositivi di protezione individuale che però per essere utilizzati nei nostri ospedali necessitano di certificazioni. Noi non solo siamo in grado di produrli, ma oggi abbiamo comunicato a Roma che siamo in grado di certificarli", spiega Cirio che aggiunge, "Noi abbiamo la possibilità tecnicamente di garantire l'equipollenza dei dispositivi di protezione individuale rispetto a quelli che sono marchiati dalla comunità europea".

Miroglio Group produrrà mascherine riutilizzabili: 600mila in due settimane 

"Questo ci permette di poter dire all'Istituto Superiore di Sanità che i dispositivi o verranno certificati in tre giorni, cosa complessa vista la burocrazia romana, o ci accetti l'equipollenza che ti garantiscono Politecnico, Università di Torino e Università del Piemonte orientale", ha concluso Cirio. 

Un passo oltre lo ha fatto l'assessore alla Sanità della Regione Piemonte Luigi Icardi: "L'invito è a lavorare sui ventilatori che sono apparecchiature drammaticamente necessarie. Se riusciamo a certificare anche i ventilatori questo avrebbe un canale di urgenza e di priorità perché oggi più ventilatori abbiamo e più letti di terapia intensiva possiamo attivare". 

"Nel pacchetto "Il Piemonte fa sé", ha aggiunto l'assessore all'Innovazione Matteo Marnati, "stiamo lavorando alla produzione di ventilatori e respiratori. Inoltre abbiamo prodotto una tonnellata di gel igienizzante, prodotto da Arpa, che abbiamo destinato alle forze dell'ordine. Ci siamo rimboccati le maniche e non ci piangiamo addosso". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento