Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Le lenticchie di qualità sono taroccate: maxi-sequestro di prodotti, 24 denunciati

 

Legumi, cereali e arachidi spacciati per italiani, tra cui anche le rinomate lenticchie di Altamura, tutelate dal marchio Igp, che in realtà provenivano da Canada, Cina, Argentina ed Egitto. Evidentemente taroccati. Una gigantesca frode commerciale da 100 milioni di euro che è stata scoperta partendo dalla perquisizione in un negozio-macelleria di Porta Palazzo, gestito da tre marocchini.

A inizio maggio 2019 dai 'baschi verdi' del gruppo Pronto Impiego (pool tutela del consumatore) della guardia di finanza di Torino hanno sequestrato 20 tonnellate di alimenti, macchinari e attrezzature industriali utilizzate per la lavorazione. Finora sono state denunciate 24 persone.

Una volta giunti in Italia, i prodotti importati venivano confezionati con imballi riportanti segni e 'claims' mendaci (tra cui anche bandiere tricolori) ad Altamura (Bari) dove i finanzieri della locale compagnia hanno sequestrato tre tonnellate di alimenti ed un ingente quantitativo di materiale destinato ad ulteriore confezionamento.

Sono state oltre 40mila le confezioni pre-imballate pronte per l’immissione in commercio sulle quali sono stati apposti i sigilli, in previsione di ulteriori 150mila ancora da confezionarsi.

I finanzieri, dopo aver interrotto la produzione illegale ad Altamura e in due depositi di Rozzano (Milano), riconducibili a due commercianti del Marocco, sono andati alla ricerca dei prodotti immessi in commercio. Per questo motivo, nei giorni scorsi, hanno eseguito una quindicina di perquisizioni a Torino nei quartieri di Porta Palazzo, Barriera Milano e San Salvario dove sono stati sequestrati oltre una tonnellata tra farine e legumi di provenienza estera ma spacciata per prodotta in Italia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento