Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il commovente abbraccio tra la ragazza rapita e il carabiniere che la salvò, 19 anni dopo

Venne rapita quando era ragazzina

 

Commozione questa mattina quando il generale Aldo Iacobelli e Laura Spadafora si sono incontrati e abbracciati al termine della cerimonia di avvicendamento tra il generale Mariano Mossa e lo stesso Iacobelli. 

A Iacobelli, che oggi, martedì 17 settembre 2019, ha assunto il comando Legione carabinieri Piemonte e Valle d’Aosta, si deve la liberazione della ragazza dopo un rapimento che durò 30 giorni. All'epoca la Spadafora era una quindicenne che venne rapita fuori da scuola il 19 maggio del 2000 e per la quale era stato chiesto un riscatto di un miliardo di lire.

La giovane fu il 7 giugno, proprio da Aldo Iacobelli che fu il primo a entrare, insieme al Gis, nel  covo dei rapitori  dove la ragazzina era tenuta prigioniera, un appartamento in Borgo San Paolo a Torino. Iacobelli quando ha visto la ragazza l'ha chimata affettuosamente e l'ha abbracciata, mentre lei gli ha confessato di essere contenta della sua nuova posizione all'interno dell'arma. 

"Questa è la mia cucciola" - ha detto Iacobelli - "Gioia infinita quando l'abbiamo liberata e abbiamo potuto farla tornare in famiglia. Io e Laura ci stiamo vedendo spesso, è una sorta di seconda figlia che ho. Questo la dice lunga sui valori dell'Arma, l'affetto anche nei confronti di chi non è dell'Arma. Lei in quel momento era una degli ultimi e noi dovevamo farla diventare una dei primi". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento