Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Guerriglia urbana e scontri, caos e disagi in città per oltre 3 ore: il video

 

Pietre e petardi contro le forze dell'ordine, auto danneggiate, muri imbrattati, cassonetti incendiati, bombe carta esplose e spaccata anche la vetrata della Smat, l'azienda dell'acqua potabile. Una parte della città è stata praticamente isolata dopo le 18 di sabato 9 febbraio

La manifestazione, con corteo, contro lo sgombero dell’Asilo di via Alessandria dopo qualche ora si è completamente trasformata per fare spazio alla guerriglia urbana. La tensione si è alzata sul ponte di corso Regio Parco dove i manifestanti hanno lanciato pietre e grossi petardi e incendiato alcuni cassonetti.

Le forze dell’ordine hanno risposto con lancio di lacrimogeni e getto di idranti. Poi i manifestanti hanno rotto la vetrata della sede della Smat e con i cassonetti rovesciati hanno creato sbarramenti in alcune strade cittadine.

La sindaca Chiara Appendino sulla situazione:

Quanto sta accadendo in queste ore non può essere confuso in alcun modo con l’esercizio della democrazia: gli episodi di violenza perpetrati da alcuni manifestanti oggi a Torino sono di una gravità inaudita. Piena solidarietà alle persone e alle forze di Polizia rimaste coinvolte

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento