Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Rubavano costosi mezzi da cantiere per poi rivenderli: quattro persone in manette

Le indagini sono state condotte dagli uomini della Polizia Stradale

 

Avevano escogitato un sistema ben consolidato per trafugare mezzi da cantiere e macchine agricole per poi cederli a un ricettatore egiziano. A finire nei guai quattro cittadini di origine romena che sono stati arrestati dagli uomini della Polizia Stradale di Torino. Altre due persone risultato ricercate. Gli arresti sono avvenuti il 6 novembre.

Il furto che fa scattare l'indagine avviene a gennaio quando i ladri si introducono dentro i locali di un'azienda di Asti e rubano un autocarro e due escavatori per il valore commerciale complessivo di oltre 200.000 euro. 

I veicoli, dopo essere stati rubati, vengono lasciati in sosta a Pontecurone, un comune dell'alessandrino, è lì che i mezzi vengono trovati e sequestrati. Scattano così gli accertamenti tecnici che hanno consentito di ricostruire il percorso autostradale dei veicoli e di individuare un’autovettura che fungeva da staffetta durante il tragitto autostradale.

Dalle indagini della Polizia Stradale si scoprirà che la banda aveva già tentato il colpo la sera prima, ma invano. Successivamente sono stati perquisiti i due capannoni in uso al ricettatore di origini egiziane dentro i quali sono stati individuati, oltre a parti di automezzi smontate, anche alcuni documenti riconducibili al furto di un altro mezzo da cantiere del valore di oltre 150.000 euro perpetrato ad Asti nel giugno del 2018.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento