Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Furti nelle concessionarie, come i ladri rubavano le automobili di lusso: video

 

Rubavano autovetture da autosaloni, concessionarie, autofficine o autorimesse per poi smontarle e immettere i pezzi di ricambio sul mercato nero. La polizia a Torino e Roma ha arrestato otto cittadini di origine nordafricana. 

Il business era semplice: prima venivano individuati gli obiettivi nei quali compiere il furti di autovetture di alta gamma; poi i malfattori si introducevano nell'autosalone fingendo di essere interessati all'acquisto e approfittandone per trafugare le chiavi; chiavi in mano attendevano il momento giusto per compiere il furto. I furti sono stati compiuti a Torino e Cuneo. Le vetture poi venivano trasportate a Milano o a Torino, dove in luoghi isolati o capannoni dismessi altre persone provvedevano a smontarle. 

I primi tre arresti sono stati eseguiti, a fine gennaio 2019, a Torino in Strada del Portone dove, all’interno di un'autodemolizione abusiva sono stati sorpresi un italiano e due nigeriani intenti a smontare  una JEEP Grand Cherokee del valore commerciale di circa 70.000 Euro. L'auto era ancora da immatricolare. Gli altri cinque arresti sono stati eseguiti tra la fine di giugno e l'inizio di luglio. 

In totale agli otto sono contestati 16 capi d'imputazione riguardanti il furto e la ricettazione di 10 autovetture per un valore commerciale di circa 400.000 euro. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento