Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Passano le Frecce tricolori e in città è subito assembramento: le immagini dal centro

I torinesi che hanno voluto assistere allo spettacolo sono stati tanti

 

In fondo sarebbe stato come portare un bambino alle giostre e poi dirgli di non fare nemmeno un giro sugli autoscontri. Allo stesso modo i torinesi quando hanno saputo che oggi, lunedì 25 maggio, le Frecce Tricolori avrebbero sorvolato piazza Vittorio Veneto evidentemente non hanno potuto fare a meno di accorrere per assistere allo spettacolo

Dal Monte dei Cappuccini, fino in piazza Vittorio, passando per la Gran Madre oggi c'era il tutto esaurito e, a differenza di quanto successo nei giorni scorsi per la movida, non si deve puntare il dito sui giovani perché in strada c'erano uomini e donne di tutte le età. La Fase 1 sembra dunque dimenticata e la Fase 2 evidentemente non viene percepita come un momento di transizione durante il quale si deve continuare a tenere alta la guardia. 

Al Monte dei Cappuccini già alle 13 gli amatori della fotografia avevano occupato le loro postazioni affacciati sul muretto che guarda sul panorama torinese e con il passare dei minuti il piazzale è stato letteralmente invaso. Gli scalini della Gran Madre sono stati presi d'assalto da chi non si è voluto perdere l'infilata della pattuglia acrobatica nazionale su via Po, il colpo d'occhio era quello di una curva da stadio. 

L'intervento della Sindaca

Assenti, o comunque insufficienti, i controlli da parte della Polizia Municipale e delle Forze dell'Ordine. L'accesso al piazzale del Monte dei Cappuccini sorprendentemente non era presidiato dalle forze di polizia municipale ed è anche per questo che in poche ore si sono radunate in quello spazio circa 200 persone che sono rimaste a stretto contatto per almeno un paio di ore. 

Sul fatto è intervenuta anche la sindaca di Torino, Chiara Appendino che ha postato una foto dell'assembramento alla Gran Madre e ha scritto: "Sono più che felice di complimentarmi con i torinesi e riconoscere l'impegno, loro e di noi come Istituzioni, quando le cose funzionano. Ma questo non è stato il caso. Porterò questa situazione al tavolo di pubblica sicurezza". 

Bene dunque che la Città abbia preso in carico la questione, ma si tratta di un intervento tardivo anche alla luce del fatto che la delega alla Polizia Municipale e alle politiche per la sicurezza del Comune di Torino sono in capo alla stessa Chiara Appendino. Sarebbe stato auspicabile che la Città si fosse fatta trovare pronta a un appuntamento programmato come il passaggio delle Frecce Tricolori. 

L'intervento del presidente della Regione

Sull'accaduto è intervenuto anche il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio che ha dichiarato: “Ho assistito al passaggio delle Frecce Tricolore dal Palazzo della Regione, in una Piazza Castello ordinata e composta ad attendere il loro volo. Spiace e preoccupa che in altre piazze di Torino non sia stato altrettanto. Ho gia parlato al Prefetto Palomba per concordare una azione mirata, perché immagini come quelle del weekend e di oggi non sono accettabili, dopo mesi di sacrificio da parte di tutti che ora rischia di essere vanificato da comportamenti irresponsabili”.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento