Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Attenti a chi vi citofona": come contrastare le truffe e chi si approfitta delle persone sole

Spot televisivi, manifesti e pieghevoli per sensibilizzare. Le truffe nell'ultimo anno sono diminuite a Torino dell'11%

 

Attenti ai truffatori. Il Comune di Torino si schiera in prima linea per contrastare le truffe agli anziani e per farlo lancia una campagna di comunicazione e sensibilizzazione con protagonisti Bruno Gambarotta e Margherita Fumero. 

La campagna è stata voluta dalla Polizia Municipale che negli ultimi anni si è adoperata per contrastare il fenomeno: "Il consiglio è quello di chiamare le forze di polizia, ma non basta perché prima bisogna farsi i fatti degli altri. Se vediamo un movimento strano davanti alla porta del nostro vicino dobbiamo chiamare le forze dell'ordine", racconta Emiliano Bezzon, il comandante dei Vigili Urbani di Torino. 

Strumenti della campagna saranno manifesti, volantini, pieghevoli e spot video con protagonisti Bruno Gambarotta e Margherita Fumero. "Chi commette truffe agli anziani è spregevole perché la truffa distrugge la persona. Ti fa sentire incapace di intendere e volere. Molte vittime non fanno denuncia perché farlo vorrebbe dire ammettere di esserci cascati", racconta Bruno Gambarotta. 

Toccante invece la testiimonianza di Margherita Fumero: "Ho visto mio padre piangere disperato quando è stato truffato. Mi ha detto "non sono più l'uomo che ero". Quando mi hanno chiamato per questa campagna ho pensato alla faccia di mio padre e alla sua disperazione e ho accettato perché non voglio che altre persone anziane soffrano quel che ha sofferto lui". 

Truffe che nell'ultimo anno sono diminuite a Torino di un 11%: "Da circa 500 denunce siamo scesi a 437 e questo dato ci fa riflettere. Dobbiamo lavorare nei territori su cui aumentano i casi ed è per questo che il tema ha fatto ingresso nell'accordo di sicurezza. Andremo a vedere, anche attraverso i tavoli di osservazione se ci sono situazioni di marginalità che vanno seguite e attenzionate", ha concluso il Prefetto Claudio Palomba. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento