Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ex Embraco, i lavoratori bloccano il corso: oltre un centinaio di manifestanti in strada

Volantini agli automobilisti: "Molti sono indifferenti"

 

Bloccato corso Giulio Cesare. Per un paio di ore questa mattina, lunedì 13 gennaio, gli ex lavoratori dell'Embraco di Riva di Chieri hanno manifestato all'altezza dell'imbocco dell'autostrada Torino-Milano. 

Da lì è partito, alle 9.30, un corteo che per un paio di ore ha interrotto il tratto di strada che arriva fino alla rotonda che porta su Lungo Stura Lazio, la strada sulla quale affaccia l'IVECO. A manifestare un centinaio di lavortori che hanno anche volantinato in mezzo alle automobili in attesa di poter passare. 

"Tanti automobilisti non erano interessati alla nostra protesta, altri invece si sono informati. Abbiamo ricevuto un po' di solidarietà, ma molti sono rimasti indifferenti. Noi volantiniamo per fargli capire perché sono fermi e perché noi protestiamo", racconta un lavoratore. 

Un altro lavoratore parlando con un automobilista spiega: "La nostra arma è questa, se anche voi non ci capite è veramente un casino". A luglio scadrà la cassa integrazione della quale stanno usufruendo gli oltre 400 lavoratori, poi, se non si troverà in questi sette mesi una soluzione, scatterà la disoccupazione. Molti di questi lavoratori hanno un'età che va dai 40 ai 50anni, per loro un reinserimento nel mondo del lavoro rischia di essere difficoltoso

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento