Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, i casi in Piemonte passano da tre a uno: negativi i test per i due casi di Cumiana

Turisti in isolamento in Liguria

 

"La novità di questa giornata è che i casi di Cumiana dopo esami più approfonditi dell'Istituto Superiore di Sanità sono negativi", a dirlo è l'assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Luigi Icardi. L'annuncio ufficiale arriverà a breve per il momento la comunicazione è arrivata solo per via informale. 

Resta positivo il caso dell'Amedeo di Savoia che al momento è l'unico in Piemonte. I casi dunque passano da tre a uno. Appena l'Istituto Superiore di Sanità darà conferma in modo ufficiale degli esiti negativi verranno rimosse tutte le misure sanitarie applicate a chi ha avuto contatto con queste persone. Per quanto riguarda il caso di Cumiana dalla Regione Piemonte specificano che non si tratta di due falsi positivi, ma di persone che non hanno mai contratto il virus in quanto da esami approfonditi sono risultati negativi. 

Novità della giornata anche l'isolamento di 36 astigiani ad Alassio che hanno avuto contatti con persone provenienti dalla zona rossa della Lombardia. Gli astigiani sono stati a contatto con i lombardi all'interno di un albergo ad Alassio. 

Il Presidente della Regione Piemonte è in contatto costante, in queste ore, con il Governatore della Liguria e l’Assessore alla Protezione civile della riviera per seguire la situazione dei 36 anziani piemontesi isolati in quarantena all’interno di un hotel di Alassio. Contatti costanti anche con i Sindaci di Alassio e di Asti. Il Presidente ha voluto sincerarsi del loro stato di salute e assicurarsi che venga loro fornito tutto il supporto necessario, dando la disponibilità del Piemonte a farsi carico dei costi affinché sia garantita la migliore assistenza possibile.

Domani - giovedì 27 febbraio - l'assessore alla Sanità Icardi incontrerà il ministro della Sanità Speranza al quale riferirà la situazione piemontese e al quale avanzerà anche la richiesta di uno stato di crisi per il Piemonte che sta subendo danni ingenti a livello economico. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento