Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Coperte termiche alle finestre della CGIL per protesta, il sindacato aderisce a #IoAccolgo

 

Chi questa mattina - giovedì 20 giugno - si è presentato in una delle tante sedi della CGIL della provincia di Torino non ha potuto fare a meno di notare quelle strane lenzuola luccicanti appese a balconi o finestre. In realtà non si tratta di panni stesi, ma di coperte termiche. 

Le stesse coperte termiche che spesso vediamo addosso ai migranti che vengono tratti in salvo in mare. Coperte termiche che sono anche il simbolo della campagna #IoAccolgo, lanciata lo scorso 13 giugno, e promossa dalla Cgil insieme a 48 Associazioni sociali nazionali e territoriali, laiche e religiose. 

La CGIL a Torino e in provincia ha esposto le coperte termiche proprio oggi in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato. L'obiettivo, dice il sindacato, "è denunciare i danni della recente legislazione, delle politiche e dei comportamenti istituzionali che condannano i migranti a morire in mare, che chiudono i porti, che cancellano esperienze di accoglienza, come gli Sprar, gettando per strada migliaia di richiedenti asilo e rifugiati, privandoli della loro dignità e del diritto ad accedere ai servizi sociali, generando inoltre una crisi occupazionale del sistema di accoglienza con la perdita di migliaia di posti di lavoro".

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento