Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Farmaco dell'amore e "bionde": militare torinese in carcere per contrabbando

Altre 5 persone sono finite agli arresti domiciliari

 

Importavano in Italia sigarette di contrabbando e cialis utilizzando una nave coinvolta nell'operazione della marina militare italiana Mare Sicuro. A finire nei guai cinque militari italiani, di cui un 44enne torinese che è finito in carcere. Gli altri sono agli arresti domiciliari. Coinvolto anche un ufficiale della marina libica. 

Le accuse mosse alle sei persone sono di contrabbando di sigarette e del farmaco Cialis, di imbarco arbitrario di merci di contrabbando su una nave militare, di peculato d'uso, di istigazione alla corruzione e corruzione per atti contrari ai doveri d'ufficio e falso. 

A far scattare le indagini è stato un sequestro avvenuto il 15 luglio del 2018. All'epoca vennero sequestrati 774 chilogrammi circa di sigarette di contrabbando e di Cialis. Il materiale importato illegalmente venne scoperto dentro il porto di Brindisi. Sigarette e Cialis erano stati imbarcate sulla nave militare Caprera che era utilizzata in un'operazione di contrasto all'emigrazione clandestina verso l'Italia. Secondo la Guardia di Finanza i prodotti di contrabbando erano destinati agli uomini della Marina Militare di Taranto e ad altri cittadini. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento