Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aperto il primo co-housing per gay, lesbiche e transessuali discriminati in famiglia

 

Un co-housing sociale per accogliere cittadini e cittadine lesbiche, gay, bisessuali e transessuali in gravi difficoltà. Si chiama To Housing ed è un progetto realizzato dall'associazione Quore con il supporto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, della Regione Piemotne, del Consiglio regionale del Piemonte, della Città di Torino e di ATC (Agenzia Terrirotiale per la Casa). 

In totale le persone che potranno essere accolte saranno 24 in 5 appartamenti di proprietà di ATC. Potranno accedere al co-housing giovani tra i 18 e 26 anni allontanati dalla famigliadi origine a causa del proprio orientamento sessuale; migranti e rifugiati omosessuali, anziani LGBT in condizioni di solitudine o povertà, transessuali o transgender. 

La permanenza all'interno del co-housing potrà essere massimo di 10 mesi durante i quali porteranno avanti un percorso di autonomia personale. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento