Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Cavallerizza in fiamme, danni al tetto: "Interesse della Città capire le origini del rogo"

La sindaca ha visitato lo stabile danneggiato

 

"Non c'è dubbio che è interesse della Città capire cosa ha fatto innescare il rogo": così Chiara Appendino pochi attimi dopo aver effettuato un sopralluogo dentro la Cavallerizza Reale, luogo dell'incendio di questa mattina, lunedì 21 ottobre 2019, che ha distrutto parte del tetto. 

"È stata interessata una porzione del tetto. L'incendio è stato circoscritto in modo da evitare la propagazione delle fiamme nelle strutture limitrofe e quindi anche nell'Auditorium Rai che era adiacente", racconta Adriana Rinaldi, dirigente dei vigili del fuoco, "Al momento stiamo completando le operazioni e non abbiamo idea dell'origine del rogo". 

"Siamo andati a vedere lato Rai, Auditorium e archivio e anche lì non ci sono stati danni e quindi si è ridotto il possibile impatto. Come sapete noi ci eravamo dati delle tempistiche che prevedevano, anche in accordo con la Cassa Depositi e Prestiti di chiudere entro il 31 ottobre lo studio per dare una vocazione a tutte le aree del complesso. Noi manterremo i tempi, dal punto di vista politico si va avanti sul percorso che ci eravamo dati", ha detto la sindaca Appendino. 

"Il tema non è l'occupazione, il tema è che la Cavallerizza così non può stare. Per noi è un dossier prioritario e stiamo lavorando per capire come può essere restituito questo spazio importantissimo della nostra città anche per evitare cose come quelle che sono successe questa mattina", ha concluso la Sindaca. L'occupazione era in atto dal maggio del 2014, nell'agosto di quello stesso anno ci fu già un primo incendio. 

"La zona è sotto sequestro e adesso valuteremo le forme di intervento. Gli occupanti sono tutti fuori e sulle persone non c'è stato alcun danno", ha dichiarato il prefetto Claudio Palomba. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento