Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In città il bus del futuro: 100% elettrico, con caricabatteria per telefono e ampi finestrini

 

È un bus completamente elettrico e il suo design è ispirato a quello dei tram. Si tratta dell'e-bus di Alstom, un nuovo mezzo che fino al 6 giugno circolerà per le strade di Torino nel tratto che collega piazza Statuto alla piazza della Gran Madre. Si tratta di un periodo di prova, durante il quale i cittadini potranno viaggiare gratuitamente, che servirà a fare scoprire il nuovo mezzo. 

Un mezzo che però non farà parte della flotta dei mezzi GTT fino a quando la Città non avrà la possibilità di aprire un nuovo bando per comprarlo, o meglio per permettere ad Alstom di partecipare alla gara e presentare la propria offerta.

Torino non è la prima città italiana nella quale viene presentato, il tour di Alstom è già passato per Firenze, Genova, Bologna e Merano. Il mezzo attualmente ha un'autonomia di 200 chilometri, ma l'obiettivo è portarla a 250 chilometri. La particolarità è il design che è studiato sullo stile dei tram moderni. Inoltre il mezzo permetterà un incarrozzamento più facile per chi dovrà salire in quanto potrà avvicinarsi a filo alle banchine. I cittadini che lo proveranno potranno esprimere un giudizio sul viaggio utilizzando un apposito pannello elettronico. Nota di colore, ma di sicuro interesse: sul bus sono presenti numerose prese per ricaricare i cellulari.

"Ogni passo in più verso la mobilità sostenibile ci fa sempre piacere - osserva l'assessora comunale ai Trasporti, Maria Lapietra - con questo test gli utenti potranno capire come si sta evolvendo la mobilità elettrica". Finora Alstom ha firmato due contratti, con Parigi e Strasburgo per la fornitura di questi bus e, assicura l'ad Michele Viale, "siamo interessati a partecipare a tutte le gare per bus elettrici che ci sono in Italia".

Giro gratuito in centro

 Dal 31 maggio al 6 giugno l’e-bus, guidato dagli autisti di GTT, il Gruppo Torinese Trasporti, circolerà in via sperimentale come navetta, in servizio completamente gratuito, da Piazza Statuto a Piazza Gran Madre di Dio, su una linea dedicata che attraversa il cuore dell’ex capitale sabauda.

Aptis sarà testato dal personale di GTT, le prove su strada permetteranno di raccogliere dei dati sulle prestazioni del mezzo. I passeggeri potranno viaggiare gratuitamente a bordo di Aptis ammirando dagli ampi finestrini il paesaggio e i simboli della Torino ‘magica’, da Piazza Statuto a Piazza Gran Madre di Dio e potranno esprimere il loro gradimento sull’esperienza di viaggio votando a bordo e sui social media con i loro selfie e messaggi per Aptis #iosonoaptis all’account Twitter: @Aptis_Alstom. 

Il pavimento ribassato lungo 12 metri e le grandi porte doppie, permettono un’agevole discesa e un accesso facilitato per sedie a rotelle e carrozzine. Grandi finestrini panoramici forniscono una superficie vetrata più grande del 20% rispetto a quella dei bus tradizionali che insieme a un’esclusiva area salottino, ne completano il design. 
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento