Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, asili nido, mense scolastiche e trasporti: il Comune sospende i pagamenti

I provvedimenti riguardano due giornate di febbraio e il mese di marzo

 

Come annunciato il Comune di Torino ha deciso di rimborsare o sospendere il pagamento dei servizi scolastici, lo ha fatto per venire incontro alle famiglie in questo difficile momento di crisi. I provvedimenti riguardano due giornate di febbraio e l'intero mese di marzo, ma potranno essere estese anche ad aprile nel caso non si tornasse alla normalità.

Per quanto riguarda i servizi non fruiti a causa dell'emergenza sanitaria l'amministrazione rimborserà integralmente i cittadini per le due giornate di febbraio; per quanto riguarda invece tutto il mese di marzo in cui vi è stata la chiusura di tutte le scuole non verrà addebitato alcun importo. 

Per quanto riguarda le tariffe dei nidi in gestione diretta e in appalto, anche in questo caso per quanto riguarda le due giornate di febbraio che i cittadini non hanno fruito, queste non verranno addebitate nel mese di maggio; per quanto riguarda il mese di marzo non verrà addebitato alcun importo ai cittadini. 

Per quanto riguarda la refezione scolastica nelle scuole dell'infanzia i pagamenti avvengono in modo forfettario e mensilmente, in questo caso per le due giornate di febbraio vi sarà un rimborso mentre per marzo non verrà addebitato alcun rimborso. Per le scuole dell'obbligo è previsto il pagamento al consumo del pasto, ma vi sarà lo stesso un rimborso della quota fissa: nel mese di maggio verrà fatta una decurtazione dell'ultima rata della quota fissa in proporzione al numero delle giornate di pasto non fruite. 

Per quanto riguarda i trasporti delle due scuole d'infanzia comunali di Villa Genero e Cavoretto non verrà addebitato alcun importo alle famiglie. 


 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento