Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

500 persone al rave party illegale vicino al fiume: fuggono tra i campi di grano, arrestati in cinque

 

Quasi 500 persone e 200 mezzi per il rave party che si è concluso nella tarda serata di ieri, lunedì 5 agosto 2019, nel quartiere San Bernardo a Ivrea.

Il rave, illecito, era iniziato nella tarda serata di sabato 3 agosto 2019, anche se le prime segnalazioni alle forze dell'ordine sono arrivate nella notte di domenica 4 agosto 2019 e che denunciavano musica ad alto volume nella zona a ridosso del fiume Dora Baltea.

Immediato l'arrivo sul posto di uomini e mezzi della polizia del commissariato Ivrea-Banchette, della polizia stradale, dell’Ufficio di Gabinetto e della Squadra Mobile, dei carabinieri e della municipale di Ivrea, che hanno evitato l'ingresso di altri 500 ravers.

Trecento i ravers identificati, alla pari di oltre 90 mezzi - fra auto, camper, furgoni, moto - controllati. Quattordici, invece, le perquisizioni veicolari e personali, grazie anche alle unità cinofile dei carabinieri, con due denunciati per guida in stato di ebbrezza, una denuncia per guida sotto l’effetto di stupefacenti e due sanzioni amministrative per uso personale di supefacenti.

Sono in corso gli accertamenti per la denuncia dei partecipanti per i reati di "invasione di terreni" e "disturbo alla quiete delle persone".

Sequestrate 13 enormi casse, due mixer professionali con amplificatore, un divano, un frigorifero di grandi dimensioni con all'interno numerose bevande alcoliche e altro materiale utile alla realizzazione di un nuovo rave nelle settimane successive.

Materiale scovato dalle forze dell'ordine durante i servizi di controllo della zona adibita a rave party e trovato nella tarda serata di lunedì 5 agosto 2019, quando polizia e carabinieri hanno trovato una colonna composta da 50 veicoli, che si stava muovendo per eludere i controlli all’interno dei campi di grano. La colonna è stata fermata in località Canton Ferrero.

Quattro uomini e una donna - con precedenti di polizia specifici - venivano arrestati per "invasione di terreni" perché per gli inquirenti, avendo fornito strumentali e altro materiale necessario allo svolgimento del rave, erano verosimilmente tra gli organizzatori o promotori dell'evento.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento