Dramma Toro, con il Padova è 0-2: addio ai playoff

I veneti si impongono allo Stadio Olimpico con i gol di Cuffa e De Paula e condannano il Toro a un altro anno nella serie cadetta. Contestati Cairo e i giocatori: finisce così un'annata da dimenticare

Torino all'inferno, Padova ai playoff. I granata perdono 0-2 in casa e dicono addio alle speranze di promozione. Per il terzo anno di fila il Toro giocherà in serie B. Finisce con una dura contestazione al presidente Urbano Cairo, che ha dovuto lasciare lo stadio Olimpico prima del fischio finale. Uno sparuto gruppo di ultras ha cercato di fare invasione ma sono subito intervnuti i poliziotti.

Dopo il fischio finale e la sconfitta casalinga che estromette il Torino dai playoff della serie B, un centinaio di tifosi granata della curva Maratona ha superato le recinzioni ed invaso il campo, fermato dal servizio d'ordine dietro i cartelloni pubblicitari a bordo campo. Contestato il bomber Rolando Bianchi che era uscito dagli spogliatoi per salutare i tifosi. Gli ultras granata l'hanno apostrofato e l'attaccante del Torino è stato riaccompagnato negli spogliatoi.

Tornando al calcio giocato, il Padova porta a casa i tre punti che valgono oro con le reti di Cuffa (43') e De Paula (80'). Il Toro si è reso davvero pericoloso solo con un palo colpito da Rolando Bianchi, l'ultimo a mollare, nella ripresa. L'unica occasione davvero pericolosa per i granata è stato il palo colpita da capitan Bianchi nel secondo tempo. Troppo poco per il grande pubblico dell'Olimpico, che quest'oggi meritava sicuramente di più.

"Era giusto chiedere scusa ai tifosi perché abbiamo fallito - sospira Bianchi con la voce rotta -. La colpa è di tutti, io per primo sono colpevole di aver fallito un traguardo importante. E' stata un'annata particolare, abbiamo perso tanti punti per strada". La contestazione è proseguita per due ore dopo la fine della partita, con 200 ultras rimasti fuori dallo stadio a cantar corie urlare insulti contro Cairo e i giocatori.

Gianluca Petrachi è l'unico altro granata a parlare (il patron Cairo non fa dichiarazioni, "parlerò - dice - tra 2-3 giorni"). "Bisogna ripartire di slancio - afferma il ds - Ma anche capire cosa farà il presidente Cairo: ha messo in vendita la società ma in due mesi e mezzo nessuno ha presentato offerte. Certo è che il Toro non chiude, va avanti, deve andare avanti. Ma il 'tutti contro tutti' che ci ha penalizzato durante la stagione non aiuta. Si ripartirà con obiettivi importanti cercando di fare una squadra capace di vincere immediatamente". Sarà un'altra rivoluzione: dovrebbe cambiare l'allenatore (Lerda oggi ha lasciato lo stadio senza parlare), cambieranno tanti giocatori, la metà infatti è in prestito. "Bianchi? Sarà difficile trattenerlo, ha tante offerte valuteremo - dice Petrachi - lo stesso vale per Ogbonna".

TABELLINO

Torino-Padova 0-2

Marcatori: 43’ Cuffa; 81’ De Paula

Torino: Rubinho; Rivalta, Di Cesare, Ogbonna, Zavagno (71’ Gasbarroni); Gabionetta (54’ Lazarevic), Budel, De Feudis, Pagano (46’ Antenucci); R. Bianchi, Sgrigna. (Bassi, Pratali, Dan. D’Ambrosio, De Vezze). All.: F. Lerda.

Padova: Cano; Crespo, Cesar, Legati, Renzetti; Bovo, Italiano, Cuffa (65’ Vicente); De Paula (89′ Di Nardo), Ardemagni, Vantaggiato (75’ Drame). (Agliardi, Portin, Trevisan, Rabito). All.: A. Dal Canto.

Arbitro: Pinzani (Empoli)

Ammoniti: Bovo, Budel, Ogbonna, Budel, Rivalta e Cuffa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Ragazzo di 18 anni si butta dal quarto piano, è gravissimo

  • Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

Torna su
TorinoToday è in caricamento