Juve, Sturaro risponde alle provocazioni di un dodicenne ma chiede scusa

Il battibecco sui social

Non ha saputo resistere alla provocazione di un dodicenne napoletano che su Facebook ha insultato la sua squadra. Lo juventino Stefano Sturaro, al classico "Juve m..." scritto da un ragazzino, evidentemente tifoso del Napoli, ha risposto con un "Scusa Gomorra", facendo riferimento alle origini partenopee del "provocatore", e con un "... vai a giocare con i Pokemon, ritardato che non sei altro".

Ed è chiaro che, anche davanti ad un atto di palese maleducazione, la figuraccia non l'ha certo fatta il ragazzino. Sul profilo social infatti non sono mancati i commenti di disapprovazione alla sua reazione del tipo "Ecco il giocatore della squadra più titolata d'Italia che fa il gradasso con i bambini".

Le scuse del giocatore comunque non si sono fatte attendere e sono arrivate dopo qualche ora su Instagram: "Spesso noi calciatori veniamo insultati sui social. Bisognerebbe ignorare ma a volte l'istinto prevale. Non avrei dovuto cadere in questo errore. Chiedo scusa a chi si è sentito toccato"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

Torna su
TorinoToday è in caricamento