SPECIALE STADI TORINO: I 5 impianti esistenti in cui hanno giocato Juve e Toro

Cambio di denominazione accettato per il nuovo "Olimpico Grande Torino", bianconeri pronti al quinto scudetto dello Juventus Stadium, ma in città ci sono altri tre impianti che hanno ospitato bianconeri e granata. Uno anche

Gli stadi della storia di Juve e Toro sono 11, come i giocatori di una squadra di calcio. Domenica 24 aprile nuova denominazione per lo stadio inaugurato come Municipale Benito Mussolini, cambiato poi in Comunale, modificato in Comunale Vittorio Pozzo nel 1986 e dal 2006 a oggi Olimpico: si chiamerà Olimpico Grande Torino (LEGGI LA NOTIZIA).

Guardiamo quali sono i cinque stadi della città ancora esistenti in cui hanno giocato Juventus e Torino.

Juventus Stadium (Delle Alpi)

Oltre allo Stadio Olimpico Grande Torino, l'altro più famoso ancora attivo è ovviamente lo Juventus Stadium: inaugurato nel settembre 2011, ha fin qui visto una serie consecutiva di quattro scudetti (e mezzo) per i bianconeri. Questo stadio, insieme all'Olimpico Grande Torino e all'Olimpico di Roma, è tra i tre italiani con gli standard maggiori per la Uefa, anche se per ragione di numero di posti (41.475) non può ospitare le finali di Champions League; prima, come tutti sanno, qui c'era il Delle Alpi, il cui cantiere fu avviato nel 1988 e che fu inaugurato per Italia 90 e in anni recenti profondamente rinnovato dai nuovi proprietari, la società bianconera. Il vecchio Delle Alpi contava 69.000 posti su tre anelli, con la pista di atletica la cui eliminazione nel nuovo impianto ha notevolmente avvicinato il pubblico al terreno di gioco.

Filadelfia

In un certo senso attivo, anche se non per partite di Serie A, sarà di nuovo il Filadelfia: fu voluto e pagato dal presidente del Toro del 1926, il conte Enrico Marone di Cinzano, che ottenuto il permesso comunale a marzo diede avvio ai lavori che costarono due milioni e mezzo di lire e durarono 5 mesi: l'inaugurazione fu il 17 ottobre dello stesso anno, con i granata opposti in amichevole alla Fortitudo Roma, sotto lo sguardo del re Umberto II. Nel 1932 fu raddoppiata da 15.000 a 30.000 posti la capienza, appena sufficienti per contenere i tifosi del Grande Torino: 100 partite e 6 anni imbattuti, con in mezzo una guerra che lo rese momentaneamente inagibile. Ma a parte qualche eccezione, il Toro ha giocato qui le gare casalinghe fino a un 1-1 col Napoli del maggio 1963 (con gol granata di Enzo Bearzot); dalla stagione successiva il Toro si è trasferito al Comunale, il Fila è stato campo di allenamento per la prima squadra fino al 1989 e poi ancora per qualche anno a disposizione delle giovanili, in una situazione sempre più precaria che in sostanza è cambiata solo nell'ottobre scorso, quando sono partiti i lavori del cantiere per la ricostruzione del tempio granata che servirà come sede, museo e campo per giovanili e amichevoli.

Primo Nebiolo

In attività c'è poi lo Stadio Primo Nebiolo, al Parco Ruffini, che oltre al meeting internazionale IAAF (fino al 2013) e ad altre gare di atletica che ancora vi si svolgono, ha ospitato le partite del Torino calcio femminile in serie A fino al 2012-2013 e ospita i Giaguari che giocano in IFL, il massimo campionato di football americano. Questo impianto da 7000 posti, recentemente ristrutturato e coperto nelle tribune, fu realizzato nel 1959 al posto di una struttura degli anni '30 dotato anche di piscina. Durante la seconda guerra mondiale, questo impianto di proprietà del Comune fu un ricovero a 12 metri di profondità per far rifugiare fino a 1500 persone durante i bombardamenti.

Motovelodromo Fausto Coppi

Oggi ospita fiere e mercatini, per molti anni è stato inagibile, ma quando fu costruito, nel 1920 dall'architetto Vittorio Eugenio Ballatore di Rosana, era un gioiello liberty, che però costava troppo di manutenzione per farsi bastare ciclismo e motociclismo, così ospitò anche il rugby (fino agli anni '80), opere liriche, atletica e anche il calcio: un'Italia-Cecoslovacchia 3-1 nel 1926 e le partite casalinghe del Toro nel campionato 1925-26. Non solo, nella fiction Rai “Il Grande Torino” è stato usato per rappresentare il Filadelfia.

LEGGI I 6 STADI SCOMPARSI DI JUVE E TORO 

Nella foto, una fase della demolizione del Delle Alpi per far posto allo Juventus Stadium, 2009. Fonte Wikipedia

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    La Volante della polizia si scontra con l'auto dei giocatori della Juve: poliziotto in ospedale

  • Cronaca

    Incendio nella notte: ingenti danni all'esterno del ristorante

  • Cronaca

    Stupra più volte le fidanzatine del figliastro: chiesta maxi-condanna a 23 anni

  • Green

    Rientra l'allarme smog, sospeso il blocco per i diesel Euro 4

I più letti della settimana

  • La Volante della polizia si scontra con l'auto dei giocatori della Juve: poliziotto in ospedale

  • La ditta va a fuoco: colonna di fumo nero visibile da tutta la città

  • Terrore in classe: ragazzo armato di mazza da hockey si accanisce contro uno studente

  • Manifestazione in centro, deviate circa 20 linee Gtt: dettagli e orari

  • Esplosione in un locale, scoppia la spillatrice della birra: tre feriti

  • Borgate ostaggio dei ladri: un mese di colpi a raffica nelle case

Torna su
TorinoToday è in caricamento