Tutti i soprannomi dei giocatori della Juve secondo la UEFA: ma c’è un errore

In attesa degli ottavi di Champions con il Porto la UEFA pubblica l'elenco dei soprannomi dati ai calciatori della Juve. Ma su uno non sono aggiornati…

Cuadrado

Gianluigi Buffon: Superman

Il soprannome nasce a inizio carriera, ai tempi del Parma. All'epoca i tifosi gli regalarono una maglietta con il logo del celebre supereroe e lui la indossò sotto la divisa in occasione di una sfida contro l'Inter, durante la quale parò un rigore a Ronaldo. Da allora ha continuato a volare da un palo all'altro proprio come un supereroe... c'è bisogno di aggiungere altro?

Giorgio Chiellini: King Kong

Anche noto come "Re Giorgio", Chiellini si è guadagnato questo soprannome per il suo modo di festeggiare dopo aver segnato un gol, battendosi i pugni sul petto proprio come il celebre gorilla cinematografico.

Andrea Barzagli: The Rock

Sul campo è duro come una roccia, non c'è molto altro da aggiungere...

Leonardo Bonucci: Bonnie

Un semplice diminutivo del cognome del buon Leo, nulla a che vedere con la celebre fuorilegge statunitense Bonnie Parker...

Dani Alves: El Tarántula

In Brasile era il "Vampiro Baiano", ma ai tempi del Siviglia l'allora giovanissimo terzino brasiliano venne ribattezzato in questo modo per via della zazzera irsuta e del corpo peloso, che insieme alla straordinaria energia che metteva sul campo lo facevano sembrare "tarantolato".

Stephan Lichtsteiner: Swiss Express

Per la velocità e la precisione con cui l'esterno difensivo elvetico percorre la sua fascia di competenza gara dopo gara...

Miralem Pjanić: Il Pianista

La sua grazia nel toccare il pallone e nel battere i calci di punizione è la stessa del musicista che accarezza lieve i tasti del suo strumento...

Claudio Marchisio: Il Principino

È lo stesso Marchisio a spiegarci il soprannome: "Quando avevo 20 anni andavo agli allenamenti in giacca elegante e mocassini. In spogliatoio erano tutti più grandi di me e c'erano tanti campioni, perciò le battute si sprecavano. Però è un soprannome che continua a piacermi molto ancora adesso".

Kwadwo Asamoah: Kojo

Kojo è un termine ghanese che significa "Nato di lunedì".

Tomás Rincón: El General

Per la marziale determinazione con cui orchestra la manovra sulla linea mediana del campo...

Juan Cuadrado: Culebra (Serpente)

Ai tempi della Fiorentina Luca Toni lo ribattezzò "Vespa", perché correva su e giù sulla fascia come una Lambretta, ma Culebra è sicuramente più azzeccato: Cuadrado è veloce e letale, sia nel dribbling che davanti al portiere avversario. Proprio come un cobra...

Gonzalo Higuaín: El Pipita

"Pipita" significa scaltro, furbo, ma non è questa l'origine del soprannome di Higuaín: suo padre Jorge, anch'egli calciatore, era soprannominato "El Pipa" per via di un naso particolarmente importante. Suo figlio Gonzalo ne ha ereditato il soprannome, diventando "El Pipita".

Paulo Dybala: La Joya (Il Gioiello)

La sua classe cristallina gli permette di brillare sul campo. Proprio come un diamante...

Mario Mandžukić: Street Fighter

Fu il suo ex compagno al Wolfsburg Hasan "Brazzo" Salihamidžić (anche lui con un passato in bianconero...) a soprannominarlo "Strassekämpfer", ovvero "Guerriero della Strada" per la sua abnegazione nel pressing sugli avversari. Una caratteristica rimasta inalterata anche alla Juve, per la gioia di Massimiliano Allegri

In realtà, però, Mario Mandzukic qualche mese fa è stato ribattezzato “mister No Good” da Patrice Evra per via del suo carattere sempre insoddisfatto. Il terzino francese è passato all’Olympique Marsiglia, ma il soprannome per Mandzukic è rimasto. E proprio ieri la Juve ha pubblicato su Facebook questo divertentissimo video che mostra il lato burbero dell’attaccante croato, reinventato ala sinistra da Allegri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento