Sintesi e pagelle Real Madrid-Juventus 1-3: bianconeri eroici ma beffati al 97'

Storica rimonta dei bianconeri, ma all'ultimo secondo un rigore cambia tutto

La Juventus ha vinto 1-3 contro il Real Madrid ma viene eliminata ai quarti di finale di Champions League 2017-18. Dopo la doppietta di Mandzukic e il gol illusorio di Matuidi, proprio all'ultimo secondo di recupero l'arbitro inglese Michael Oliver ha assegnato un dubbio rigore trasformato da Cristiano Ronaldo al 97', dopo l'espulsione di Buffon e l'ingresso di Szczesny. In virtù dello 0-3 dell'andata, la Juve è quindi eliminata. 

Sintesi primo tempo 

La Juve dimostra subito di non essere venuta a Madrid per una gita, e dopo appena un minuto e 18 secondi passa in vantaggio: Douglas Costa sembra perdere palla ma la recupera con una magia, si accentra e scarica a destra per Khedira che pennella un cross sulla testa di Mandzukic che segna il gol dello 0-1. Il colpo a freddo spaventa il Real, ma Higuain sbaglia due occasioni per il raddoppio. 

Sull'altro fronte De Sciglio si fa male a un tallone ed esce dopo appena un quarto d'ora, con un malinteso tra Allegri e il suo staff sulle reali condizioni dell'esterno. Al 12' il Real segna ma Isco è in fuorigioco, intanto Buffon para il parabile su Isco e compagnia. 

E proprio quando il pareggio sembra imminente arriva il raddoppio della Juve: un cross (insolitamente) perfetto di Lichtsteiner da destra trova ancora la testa di Mandzukic che buca ancora Navas per la rete dello 0-2 che riaccende le speranze della parte più ottimistica della tifoseria bianconera. Che si consola anche al 45', quando su calcio d'angolo Varane svetta di testa e manda la palla a sbattere sulla traversa.

Highlights secondo tempo 

La Juve torna in campo con lo stesso atteggiamento del primo tempo, anche se Buffon al 58' è determinante su CR7. Al 59' Higuain si fa parare il primo tiro in porta, ma al 61' arriva il gol dello 0-3: palla tesa in mezzo di Douglas Costa, Navas esce in presa ma la palla gli sfugge, Matuidi si trova lì e segna un gol che a molti ricorderà quelklo di Emerson contro il Werder Brema di qualche anno fa. 

A questo punto anche i pessimisti iniziano a credere nell'impresa impossibile, e lo fanno fino al 90' tra parate di Buffon e contropiedi sfumati, ma proprio al terzo e ultimo minuto di recupero, su un lancio lungo in area bianconera Cristiano Ronaldo di testa fa torre per Vazquez che stoppa e cade a tera dopo un contatto con Benatia. L'arbitro inglese considera falloso l'intervento e assegna il calcio di rigore tra le proteste bianconere, e come se non bastasse Oliver espelle Buffon. 

Alla fine dopo 4 minuti Szczesny prova a risolvere tutto, ma Cristiano Ronaldo è come al solito freddissimo e dal dischetto infila nel sette il gol dell'1-3 che porta la Juve dai possibili supplementari a un'eliminazione che fa davvero male.

Tabellino completo, voti e pagelle di Real Madrid-Juventus 1-3

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Funghi, come raccoglierli in sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Due auto e una moto si scontrano: feriti i tre conducenti, strada chiusa

Torna su
TorinoToday è in caricamento