Sintesi e pagelle Juventus-Torino 4-0: dominio bianconero, derby a senso unico

La resistenza granata dura meno di un tempo, poi la Juve in 11 contro 10 fa suo il match

La Juventus ha battuto 4-0 il Torino nel derby numero 194 valido per la sesta giornata d'andata di Serie A TIM 2017-18. Dopo il gol di Dybala al 16' e l'espulsione del torinista Baselli al 24' la Juve ha dominato trovando il 2-0 con Pjanic a fine primo tempo e le reti di Alex Sandro e ancora Dybala (al 10° gol in campionato quest'anno) nel recupero.

In classifica la Juve si conferma prima a punteggio pieno (18 punti) e a pari punti con il Napoli, mentre il Toro è fermo a 11 punti. Prossimo turno: Torino Hellas Verona (1 ottobre ore 15) e Atalanta-Juventus (1 ottobre ore 20.45). La Juve giocherà mercoledì 27 settembre la seconda giornata di Champions League, in casa contro i greci dell'Olympiacos.

Highlights primo tempo: la svolta è il rosso a Baselli

Fin dall'avvio la gara è tesa e a ritmi altissimi. Al 5' Lyanco mostra la sua agitazione con un retropassaggio a Sirigu che per poco non è fatale, un minuto dopo Cuadrado semina il panico in area e poi tira fuori. Il Toro c'è e al 9' Ljajic prova il tiro a giro ma la palla va sul fondo.

Al 10' Baselli prende il primo giallo per una trattenuta da dietro su Dybala pericolosamente palla al piede. Il centrocampista granata è però disattento al 16' quando si fa intercettare il passaggio da Matuidi mettendo in difficoltà Rincon; il venezuelano ex bianconero subisce il pressing di Pjanic che gli ruba palla e serve Dybala, bravo a trovare il diagonale giusto e fortunato nella lieve deviazione di N'Koulou che porta la palla all'angolino.

Al 24' Baselli, ancora nervoso, tenta uno scriteriato anticipo su Pjanic in acrobazia, ma colpisce l'avversario e rimedia il secondo giallo e quindi l'espulsione che lascia il Toro in dieci. Mihajlovic accenna a una protesta contro il suo giocatore, mentre molti tifosi della Juve gli rivolgono cori razzisti, proprio quelli che il tecnico serbo aveva chiesto di evitare. Baselli chiederà poi scusa a compagni, allenatore e tifosi a fine partita: "Avevo troppa voglia di derby".

Mihajlovic rimpolpa la mediana togliendo Iago Falque per Acquah, ma al 40' arriva il 2-0: Cuadrado dalla destra serve Pjanic che con un diagonale rasoterra sul secondo palo batte ancora Sirigu.

Sintesi secondo tempo: la Juve domina il derby

Nella ripresa la resistenza granata in inferiorità numerica dura dodici minuti: al 57' il 3-0 arriva su corner di Pjanic che trova Alex Sandro bravo a smarcarsi sul primo palo e a trovare la porta con una torsione perfetta.

Il triplo svantaggio fa crollare il Toro, e la Juve si trova a gestire il pallone e a cercare il quarto gol. Al 66' Benatia di testa trova la respinta d'istinto di Sirigu, che un minuto prima aveva respinto una botta di Bernardeschi e due minuti dopo para su Bernardeschi. Al 23' una lunga “fagiolata” stile Gialappa's Band viene ancora risolta dal portiere granata, che solo al 91' crolla quando Dybala lo scavalca con un pallonetto dopo uno spunto di Higuain: i giocatori del Toro protestano, ma il VAR conferma il quarto gol di un derby dominato in lungo e in largo dai bianconeri.

Tabellino completo, voti e pagelle

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento