Sintesi e pagelle Juventus-Lazio 1-2: l'imbattibilità dello Stadium crolla nella partita peggiore

I bianconeri cadono in casa dopo due anni, sbagliando ancora un rigore nel recupero con Dybala

La Juventus ha perso 1-2 contro la Lazio l'anticipo dell'ottava giornata di andata del campionato Serie A TIM 2017-18. Dopo il vantaggio di Douglas Costa nel primo tempo, a inizio ripresa Immobile ha segnato due gol (uno su rigore) che hanno ribaltato il risultato. Nel recupero, la Juve ha sbagliato il secondo calcio di rigore consecutivo dopo quello contro l'Atalanta, ancora con Dybala.

La Juve perde una partita di campionato in casa dopo oltre due anni dallo 0-1 con l'Udinese di agosto 2015 e perde la seconda partita consecutiva con la Lazio dopo quella in Supercoppa.

Sintesi primo tempo

Nella prima frazione di gioco i bianconeri trovano di fronte una Lazio atleticamente in forma e pronta al pressing avanzato, ma che concede qualcosa dietro a causa di errori in disimpegno e impostazione. Il risultato è un avvio intenso, con i bianconeri attenti a non prestarsi alle verticalizzazioni biancazzurre.

Il risultato lo sblocca al 24' Douglas Costa, che ribadisce in rete la respinta di Strakosha su girata di Khedira. Giocatori laziali e il guardalinee Manganelli sono incerti sul fuorigioco, ma il VAR mostra Bastos tenere in gioco Costa da lontano.

Il gol rende ancora più divertente la partita, e più frequenti gli errori, come quello di strakosha su cui si avventa Higuain, ma il suo intervento porta la palla a rimbalzare sulla traversa e poi al di qua della riga.

Anche la Lazio si fa pericolosa, in particolare con un'azione risolta in mischia da Barzagli al 39'.

Highlights secondo tempo

Ma è a inizio ripresa che la squadra di Simone Inzaghi dimostra di essere davvero una delle migliori di questo campionato, con una doppietta di Immobile che ribalta il risultato in otto minuti. Al 47' l'attaccante è bravo a finalizzare in rete una perfetta azione in verticale di Lulic e Luis Alberto. Pochi minuti dopo ancora lui si procura il rigore per un contatto con Buffon in uscita e trasforma il calcio dal dischetto.

La Juve soffre ma ci prova, così come Higuain che sembra lontanissimo dai suoi livelli, la Lazio addirittura va vicino al gol del tre a uno, Dybala prende un palo e tutto sembra scritto finché nell'ultimo minuto di recupero Patric stende Bernardeschi.

L'arbitro Mazzoleni prima lascia correre poi assegna il rigore evidente, ma come due settimane fa Dybala si fa ribattere il tiro che avrebbe potuto evitare almeno la sconfitta casalinga dopo due anni.

Tabellino completo, voti e pagelle

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento