Sintesi e pagelle Atalanta-Juventus 2-2: bianconeri spreconi e disattenti, rimonta della Dea

Come il Toro col Verona, anche la Juve si fa recuperare due gol

Atalanta-Juventus pareggiano 2-2 nella partita valida per la 7ª giornata di Serie A Tim 2017-18. Come in Toro-Verona di oggi pomeriggio, anche i bianconeri vanno in vantaggio di due gol per poi farsi recuperare dagli avversari: per la Juve hanno segnato Bernardeschi e Higuain, per l'Atalanta Gomez e Cristante. Nel finale la Juve ha fallito un rigore con Dybala, mentre al 22' del secondo tempo è stato annullato un gol di Mandzukic sul risultato di 1-2 dopo che l'arbitro ha consultato il Var.

Anche lo scorso 28 aprile la Juve aveva pareggiato 2-2 con l'Atalanta.

In classifica la Juve è ora seconda in classifica con l'Inter, a due punti dal Napoli capolista a punteggio pieno. Nel prossimo turno la Juve affronterà il 14 ottobre alle 18 la Lazio a Torino.

Sintesi primo tempo

Fin dall'inizio l'Atalanta pressa altissimo in fase di costruzione juventina e tiene stretti Dybala e Higuain. La Juve si affida quindi a lanci in profondità e verticalizzazioni, andando vicina al gol al 3' con Bernardeschi a cui si oppone Berisha. Al 16' è Higuain a sprecare una palla ghiotta da mandare in rete su sponda di Mandzukic.

Al 21', dopo un'occasione per l'Atalanta, la Juve ribalta tutto e arriva al tiro con Matuidi; Berisha para ma non trattiene e sul pallone si avventa Bernardeschi che segna il suo primo gol in campionato con la maglia della Juve.

Il vantaggio dà fiducia ai bianconeri, che trovano lo 0-2: Dybala serve ancora Bernardeschi, che trova l'assist in tunnel per Higuain che non sbaglia e insacca sotto la traversa di potenza.

I bergamaschi tuttavia non mollano affatto dal punto di vista mentale, tant'è che al 31' arriva l'1-2: su fallo di Bernardeschi la punizione a due è calciata dal Papu Gomez; stavolta è Buffon a non trattenere e il futuro bianconero Caldara ad avventarsi sul pallone e segnare il suo gol numero 9 in Serie A.

Highlights secondo tempo

Proprio come nel pomeriggio aveva fatto il Toro, anche la Juve dopo il doppio vantaggio lascia il gioco in mano agli avversari, e affidandosi alle ripartenze.

Al 57' Mandzukic segnerebbe il gol dell'1-3, ma viene annullato tramite Var per una precedente gomitata di Lichtsteiner a Gomez. Lo svizzero si innervosisce e Allegri lo cambia con Barzagli, ma 1' dopo è Gomez che prende spazio a Bernardeschi e inventa il cross su cui si avventa Cristante per il 2-2.

All'81' Damato assegna un rigore alla Juve per un tocco con la spalla di Petagna su punizione di Dybala (confermando la decisione dopo aver consultato il replay), ma la Joya dal dischetto è molle e si fa ribattere il tiro da Berisha. Il 2-2 non cambia più, e la Juve deve lasciare la vetta della classifica al Napoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

Torna su
TorinoToday è in caricamento