Scudetto 2006, il 18 luglio la decisione definitiva

La procura federale della Federcalcio ha nel frattempo disposto l'archiviazione del procedimento relativo ai fatti del 2006 nei confronti dell'Inter

La revoca o meno dello scudetto 2006 sarà decisa dai Consigli Federali del 5 e del 18 luglio. Intanto però la procura federale della Federcalcio ha disposto l'archiviazione del procedimento relativo ai fatti del 2006 nei confronti dell'Inter. Il procuratore federale Stefano Palazzi, esaminati gli atti di "Calciopoli", ha disposto l'archiviazione del procedimento, "non essendo emerse dalle risultanze istruttorie e dai contatti telefonici in atti fattispecie di rilievo disciplinare procedibili, non coperte da giudicato ovvero non prescritte ai sensi dell'art. 18 del codice di giustizia sportiva vigente all'epoca dei fatti".

I dettagli: per quanto riguarda l'assegnazione dello scudetto 2006, la procura della Figc ha archiviato il procedimento nei confronti dell'allora socio di riferimento dell'Inter Massimo Moratti e della società Internazionale: "Perché non sono emerse fattispecie di rilievo disciplinare non prescritte ai sensi dell'art. 18 c.g.s., vigente all'epoca dei fatti".  Analoga archiviazione del procedimento dell'allora presidente dell'Inter Giacinto Facchetti e della società internazionale, "perché non sono emerse fattispecie di rilievo disciplinare procedibili ovvero non prescritte ai sensi dell'art. 18 c.g.s, vigente all'epoca dei fatti".

Le reazioni dalla sede della Juventus tardano ad arrivare. Dopo la decisione della Procura federale della Figc di archiviare il procedimento relativo alla richiesta di revoca dello scudetto 2006, da ambienti vicini alla Juventus si apprende che il provvedimento di oggi del Procuratore Palazzi non avrebbe destato alcuna sorpresa poiché conferma che solo la prescrizione ha impedito che si aprissero dei procedimenti disciplinari nei confronti dell'Inter e dei suoi dirigenti. Sempre da ambienti vicini alla Juve emerge che pochi minuti fa i legali del club bianconero hanno inviato una istanza urgente per avere accesso alle motivazioni e agli atti sottostanti il provvedimento oggi diramato e anche alle motivazioni e alle indagini in relazione all'esposto presentato il 10 maggio 2010. Questo perché sull'esposto non vi è stata alcuna risposta. In serata comunque è attesa una dichiarazione ufficiale da parte della società bianconera.

Le motivazioni di Stefano Palazzi sull'archiviazione per prescrizione della vicenda dello scudetto assegnato all'Inter nel 2006 sono secretate nella cassaforte della procura federale della Figc. Saranno consegnate alle parti, e contestualmente alla federazione, lunedì. Martedì i documenti saranno consegnati ai consiglieri in occasione della riunione di consiglio già prevista. Poi torneranno a essere esaminate dal consiglio federale nella seduta già in calendario il 18 luglio.

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

Torna su
TorinoToday è in caricamento