Monaco-Juventus 0-0: conquistata la semifinale dopo 90 minuti di sofferenza

La formazione di Massimiliano Allegri conquista la semifinale di Champions League dopo dodici anni di grande attesa. Nonostante la brutta partita degli attaccanti bianconeri, Gigi Buffon e la sua difesa hanno retto bene e non ha concesso nulla agli avversari

In campo contro il Monaco non sembrava di vedere la Juventus. Gli uomini di Allegri sono apparsi stanchi e con poche idee contro i padroni di casa che hanno concesso pochissimo senza permettere alla Juventus di costruire manovre offensive pericolose. Tanti, troppi, gli errori dei giocatori della Vecchia Signora che scivolano in mezzo al campo, sbagliano passaggi banali e non trovano mai il guizzo giusto per infilare la porta difesa da Subasic. 

La Juventus ottiene quindi la qualificazione alle semifinali, ma l'entusiasmo è smorzato dalla prestazione priva di colore e che francamente contro un'altra grande formazione europea potrebbe essere insufficiente. Un plauso alla difesa che però ha retto bene e nonostante qualche abbaglio è riuscita a difendere il risultato del'andata e concedere il minimo agli attaccanti del Monaco. Adesso Massimiliano Allegri si prepara al derby di domenica contro l'ottimo Torino di Giampiero Ventura che in casa non renderà vita facile alla Juventus. 

Primo Tempo: 

Primi quarantacinque minuti di gara sofferti per la formazione di Massimiliano Allegri contro un Monaco reattivo che non concede spazi e ripartenze. I bianconeri sono stati costretti a coprire per la maggior parte del tempo la loro area, trovando poi solo nel finale lo spunto di Tevez che impensierisce Subasic con un bel destro.  

In difesa il portierone della nazionale rischia poco e viene impegnato solo quando Kondogbia va di poco a lato dopo una conclusione di sinistro e per un quasi autogol di Barzagli che devia un cross di Silva. Sono tanti gli errori degli juventini e il campo scivoloso rende ancora meno agevole la manovra dei bianconeri. Il direttore di gara non ha concesso minuti di recupero. 

>>>LE NOSTRE PAGELLE<<<

Secondo Tempo: 

Se possibile un secondo tempo anche peggiore del primo per la Juventus che soffre ancora senza inventare nulla. nonostante un calo, fisiologico, dei padroni di casa i bianconeri sembrano confusi e senza nessuno spunto per delle giocate decisive. La troppa tensione incide pesantemente sul gioco del centrocampo bianconero con Marchisio e Pirlo, soprattutto il bresciano, in affanno e senza soluzioni per ovviare alla pressione monegasca. Sul finale i bianconeri sono pericolosi con Andrea Pirlo che batte una delle sue classiche punizioni che scende pericolosamente verso l'incrocio dei pali scheggiandolo. Il direttore di gara ha concesso quattro minuti di recupero. 

Formazioni ufficiali

Monaco (4-2-3-1): Subasic; Fabinho, Raggi, Abdennour, Kurzawa; Kondogbia, Toulalan; Silva, Moutinho, Carrasco; Martial.

Juventus (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Evra, Tevez, Morata

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Peperoncino: tutti i rimedi al bruciore

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento