Mihajlovic ha la leucemia, l'affetto dei tifosi del Toro e di De Silvestri

Le parole di solidarietà per l'ex allenatore

Sinisa Mihajlovic, ex tecnico serbo del Torino, 52enne, ha la leucemia. "È una forma aggressiva - ha detto nel corso di una conferenza stampa questo pomeriggio, sabato 13 luglio 2019, a Bologna - ma attaccabile. Ci vuole un po' di tempo per guarirla ma si guarisce. Io questa sfida la vincerò, per tutti quelli che mi vogliono bene. Sono pronto ad affrontare con serenità e con coraggio quello che c'è da affrontare. Non vedo l'ora di iniziare le cure da martedì. In questi giorni ho pianto molto, ma non devo fare pena a nessuno. A fine febbraio gli esami erano tutti a posto. Se è successo a me, è una cosa che può succedere a tutti: è giusto prevenire, perché è una cosa che ti cambia la vita in un momento".

La notizia, data in anteprima questa mattina dal Corriere dello Sport, ha provocato un'encomiabile onda di vicinanza e solidarietà da parte del mondo del calcio, e in particolare dai tifosi del Toro, con parole di affetto che sono arrivate anche da Lorenzo De Silvestri.

La malattia di Mihajlovic

Il Bologna, squadra allenata ora da Mihajlovic, è partito per il ritiro estivo, ma senza il suo allenatore: inizialmente è stato comunicato che Miha era alle prese con un'influenza, ma considerato il carattere combattivo del tecnico serbo è stato subito chiaro che l'impedimento non può essere "solo" un'influenza. Oggi pomeriggio Mihajlovic ha spiegato personalmente le sue condizioni, ma nel frattempo è già scattata la solidarietà per lui, che ora dovrà iniziare un periodo di cure importanti. "Abbiamo detto che era febbre solo in attesa degli accertamenti. Il mister non ha avuto alcun sintomo, abbiamo colto la malattia in fase completamente iniziale. Sarà ricoverato nell'istituto di ematologia dell'ospedale Sant'Orsola. Siamo in ottime mani. Potrà contunuare la sua attività eccezion fatta per quando dovrà fare delle cose in ospedale. Non conosciamo ancora quale tipo di leucemia è", ha detto il medico sociale del Bologna.

Le parole d'affetto dei tifosi del Toro

Nonostante l'esonero di un anno e mezzo fa, quando Cairo scelse Mazzarri per sostituirlo sulla panchina granata su cui sedeva dal 2016, Mihajlovic sta ricevendo in queste ore la solidarietà di tutto l'ambiente granata. Su pagine social e forum dell'universo granata, i tifosi sono tutti schierati intorno al proprio ex allenatore: "Sinisa non mollare", "Forza mister, ti aspettiamo per la prossima sfida", "In bocca al lupo a te e a tutti coloro che si stanno curando" sono le parole di affetto e incoraggiamento più diffuse dai sostenitori del Toro, che di fronte alla malattia di Mihajlovic hanno messo da parte le contestazioni e i dubbi del passato, per manifestare la propria vicinanza a un recente protagonista del Toro di Cairo.

L'affetto di De Silvestri

Da Bormio, dove la squadra è in ritiro per prepararsi ai prossimi impegni di Europa League, stamattina ha parlato in conferenza stampa anche Lorenzo De Silvestri. L'esterno granata, prima di parlare del momento della squadra, ha infatti affrontato il delicato argomento. "Prima di tutto mi piacerebbe rivolgere un pensiero a Sinisa, sapete che ho un rapporto splendido con lui" ha esordito De Silvestri, che ha aggiunto: "Gli mando un abbraccio perché è una cosa molto delicata e un in bocca al lupo grandissimo e voglio fargli sentire la mia forza e la mia vicinanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

Torna su
TorinoToday è in caricamento