Juventus-Shakhtar 1-1 | Altra rimonta, altro pari europeo

Nel primo tempo la squadra bianconera soffre e va sotto dopo il gol di Alex Texeira pareggiato, poco dopo da Bonucci. Nella ripresa palo e traversa di Willian. Bianconeri a 2 punti nel girone dientro Shakhtar e Chelsea

Nella seconda giornata del Gruppo E, la Juventus pareggia per 1 a 1 contro lo Shakhtar. Come contro il Chelsea, anche in questa partita, la squadra campione d'Italia va sotto e poi recupera. In uno Juventus Stadium con appena 29mila spettatori, la squadra di Mircea Lucescu parte meglio e segna con Alex Texeira. La Juve si riorganizza e, poco dopo, pareggia con Leonardo Bonucci. La ripresa è combattuta ma si registra un palo e una traversa colpiti da Willian. Con questo pari i bianconeri vanno a quota 2 punti, dietro Shakhtar e Chelsea a 4. I Blues, infatti, hanno sbaragliato i danesi del Nordsjaelland per 4 a 0. 

IL MATCH - Juventus Stadium senza pubblico delle grandi occasioni, circa trentamila gli spettatori nell'esordio della Juve nel nuovo stadio di proprietà. Carrera ha deciso che il partner d'attacco di Vucinic sarà Matri. Lucescu rinuncia invece ad Ilsinho in favore di Alex Texeira. Lo Shakhtar parte decisamente meglio. Clamorosa palla gol per gli ucraini al 5': Rat crossa basso dalla sinistra Mkhitaryan è appostato sul secondo palo ma non riesce a centrare la porta da un metro. Al 9' Fernandinho arriva a rimorchio dopo azione di Willian, il tiro del brasiliano rasoterra è molto potente ma fuori di poco. Al 12' episodio dubbio: pericolo in area Juve con discesa di Srna per Willian contrastato da Lichtsteiner con un intervento al limite del regolamento. Ancora Shakhtar poco dopo: Alex Teixeira prova a fare tutto da solo vincendo tre rimpalli.
 
Deve uscire Buffon per fare suo il pallone. La Juve si fa vedere al 18': palla perfetta di Pirlo per l'inserimento centrale di Marchisio, il numero 8 prova la conclusione in spaccata. Palla alta. Passano tre minuti e la squadra di Lucescu passa: Willian prova la percussione centrale ma è contratto da Chiellini, stoico il brasiliano che riesce ad aprire sulla destra verso Alex Teixeira che trafigge Buffon. Gol meritato per gli ospiti. La Juve sembra in crisi, ma dal nulla trova il pari 6 minuti dopo: da un calcio d'angolo Bonucci si sgancia e lascia partire un bolide che si infila sotto l'incrocio. 1 a 1.
 
Ottima reazione della Juve. Partita viva. Al 30' altra azione pericolosa dei bianconeri: percussione centrale con Vidal, Matri e Vucinic; la palla arriva all'ex Cagliari che lascia partire un bel tiro però troppo centrale. Lo Shakhtar fa la partia grazie ad un centrocampo molto tecnico con i brasiliani dotati di grandi qualità tecniche. La Juve, dal canto suo, si difende e riparte con Vidal e Marchisio sempre pronti ad andare senza palla. Troppo passiva la prova di Vucinic e Matri che danno poco aiuto a centrocampo. Al 42' primo giallo del match: Lichsteiner ferma Fernandinho lanciato in avanti. Sul finale di primo tempo, la squadra di Carrera alza il baricentro e respira un po' sfiorando anche il gol del vantaggio ancora con Bonucci che, di testa, impegna Pyatov ad una bella parata d'istinto. 
 
 
Si ricomincia senza cambi. La partita sembra una sfida a scacchi. Lucescu e Carrera spronano i loro rispettivi giocatori. Fernandinho, Alex e Willian lottano con Vidal, Pirlo e Marchisio ad armi pari. La Juve dal mazzo allora pesca la carta Giovinco al posto di uno spento Vucinic. Al 58' erroraccio in impostazione di Bonucci: lo Shakhtar riparte alla grande e, dal limite dell'area, Willian fa venire i brividi a Buffon. Poco dopo risponde la Juve: Giovinco scappa via e centra per Matri che, da ottima posizione, cicca e manda alto. La partia si infiamma. Carrera cambia ancora: fuori Matri e dentro Quagliarella. La Formica Atomica ci prova dopo una bella azione ma il suo sinistro è debole. Al 70' bella azione di Alex Texeira steso da Chiellini che si becca il secondo giallo del match. Gli arancioneri, subiscono l'iniziativa bianconera ma sono squadra solida e proprio dal calcio di punizione Rakitskiy impegna Buffon che devia di pugno.
 
Lo Shakhtar però rimane lì e Mkhitaryan, da fuori, sfiora il secondo palo. Due brividi in 60 secondi per la Juve. Si entra nell'ultimo quarto d'ora con i quasi 30 mila dello Juventus Stadium che tra ansie e paure, sostengono Marchisio e compagni. Al'80' altro brivido: Mkhitaryan sfonda, la palla arriva a Willian che prova il tiro a giro. Palo esterno a Buffon battuto. Sospiro di sollievo. Ultimo cambio bianconero: fuori Vidal, dentro Pogba. I bianconeri sembrano tirare il fiato e gli ospiti vanno ancora al tiro con Mkhitaryan. Fuori di un paio di metri. Nel finale ancora Willan ci prova ma il brasiliano e non è fortuna: traversa. Finisce 1 a 1. Per come è andata la partita punto guadagnato per i bianconeri. 
 
TABELLINO: JUVENTUS-SHAKHTAR 1-1
Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal (39' st Pogba), Pirlo, Marchisio, Asamoah; Matri (20' st Quagliarella), Vucinic (13' st Giovinco). A disp.: Storari, Lucio, Caceres, Giaccherini. All.: Carrera.
Shakhtar (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Kucher, Rakitskiy, Rat; Hubschman, Fernandinho; Alex Texeira (38' st Ilsinho), Mkhitaryan, Willian; Luiz Adriano. A disp.: Kanibolotskiy, Shevchuk, Stepanenko, Kobin, Eduardo, Gai. All.: Lucescu.
Arbitro: Nijhuis (Ola)
Marcatori: 23' Alex Texeira (S), 25' Bonucci (J)
Ammoniti: Lichtsteiner, Chiellini (J); Hubschman, Ilsinho (S)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento