Juventus-Sampdoria 1-1 | La dura legge dell'ex ferma la marcia allo Stadium

Nel primo tempo dello Juventus Stadium è Evra ad aprire le danze. Nella ripresa Gabbiadini pareggia e la partita finisce così. Un punto per uno

La Juventus pareggia 1 a 1 contro la Sampdoria, nel match della 15^ giornata di Serie A. Nei primi 45 minuti è Patrice Evra a sbloccare il match. Nel secondo tempo Manolo Gabbiadini entra e pareggia e i campioni d'Italia si fermano. 

LE SCELTE - Massimiliano Allegri rispetta i pronostici e fa riposare Andrea Pirlo: al suo posto andrà in cabina di regia Claudio Marchisio, con Roberto Pereyra trequartista. In attacco Morata vince il ballottaggio con Llorente, mentre in difesa Ogbonna rileva lo squalificato Chiellini ed Evra ha la meglio su Padoin. Indisponibile, ma si sapeva già ieri, Marco Storari. Padroni di casa di casa in maglia blu, mentre ospiti in maglia rossa. 

PRIMO TEMPO - Juve subito aggressiva. Pogba e Vidal muovo bene, mentre Tevez e Morata svariano su tutto il fronte offensivo. Al 3' Pereyra spacca in due la Samp e serve a Tevez un bel pallone: tocco e tiro dell'Apache ma Romero salva in angolo. Al 6' ancora Pereyra a servira Morata: colpo di testa palla fuori di poco. Passano 120 secondi e Vidal centra per l'accorrente Pereyra: altro colpo di testa fuori di un paio di metri. Al 10' altra occasione per la Juve. Vidal per Morata: stop e tiro ma Romero è ancora attento e respinge. 

Al 12' Evra sblocca meritatamente la gara. Il goleador che non ti aspetti: sul calcio d'angolo battuto da Marchisio, Patrice Evra trova il tempo perfetto per anticipare avversari e compagni, colpendo con la testa e battendo Romero. Rivedibile la marcatura di Regini. 1 a 0 giusto. La Juventus non rallenta. Al 17' Obiang prova a svegliare la Doria: palla altissima. Al 20' azione avvolgente della Juve e tiro dai 20 metri di Marchisio: Romero si allunga e para in bello stile. Al 27' lancio bellissimo per Pogba che stoppa e calcia ma manda alto da posizione favorevole.

Insiste la Juve. La squadra di Allegri fa tantissimo possesso palla con tutti i suoi effettivi. Al 37', da calcio d'angolo, Gastaldello impegna il ben piazzato Buffon. Risponde Tevez con una super giocata: il tiro però è troppo centrale. Nel finale fi primo tempo la Samp esce dal guscio ma la Juve in contropiede è sempre pericolosa. 

>>> LA CLASSIFICA <<<

SECONDO TEMPO - Mihajlovic cambia ad inizio ripresa: Gabbiadini per Krsticic. La Juve, ad inizio ripresa, continua a macinare gioco. Al 47' Lichtsteiner pesca per Pereyra che, si smarca alla perfezione, e calcia: palla che scheggia la traversa. Al 50' bellissima azione sull'asse Morata-Pereyra: 'El Tucumano' si libera e tira ma Romero para ancora. 

La Samp però non molla, tiene botta e a sorpresa pareggia proprio con Gabbiadini al 51'. Sinistro chirurgico di attaccante esterno doriano, che riceve palla sul centro destra da Eder dopo la progressione di Regini. Il tempo di aggiustarsi la palla e far partire un tiro a giro col piede giusto, il mancino, che batte Buffon senza possibilità di replica. Qualcuno alla Juventus Stadium si sarà pentito visto che Gabbiadini è ormai ad un passo dal Napoli. Tutto da rifare per la Juventus, che si getta subito nell'area avversaria.

Al 56' Pogba semina il panico nella difesa doriana: la palla arriva Tevez che però calcia debolmente. La Juve però vuole il gol e continua la pressione. Allegri allora cambia le carte: Llorente per Morata. Al 74' bell'azione di Pereyra che centra per Vidal: colpo di testa e palla alta. Le Juve vuole assolutamente il vantaggio. Allegri allora getta nella mischia Coman per Pereyra. Insiste la Juve che va all'arrembaggio. Al minuto 82' Vidal va in cielo ma colpisce debolmente la palla di testa. 

Si entra nel finale di gara. Al minuto 85', però, Gabbiadini cerca la magia ma Buffon è super e salva la Juve. Allegri le prova tutte e inserisce anche Giovinco per Tevez. Non c'è più tempo. Finisce così. Pareggia la Juve in casa. 

>>> LE PAGELLE <<<

TABELLINO
Juventus (4-3-1-2):
Buffon 6,5; Lichtsteiner 6, Bonucci 6, Ogbonna 6,5, Evra 6,5; Marchisio 6,5, Pereyra 6,5, Pogba 6,5 (77' Coman 6); Vidal 5; Morata 5,5, Tevez 5,5 (85' Giovinco sv). A disp.: Rubinho, Padoin, Mattiello, Pepe, Pirlo. All.: Allegri
Sampdoria (4-3-3): Romero 6,5; Cacciatore 6, Gastaldello 6,5, Romagnoli 5,5, Regini 5,5; Rizzo 6,5, Palombo 6, Obiang 6 (82' Duncan sv); Krsticic 5 (46' Gabbiadini 6,5), Okaka 5,5 (73' Bergessio 6), Eder 6. A disp.: Da Costa, Fornasier, Mesbah, Marchionni, Soriano, Fedato, Djordjevic. All.: Mihajlovic
Marcatori: Evra (J), Gabbiadini (S)
Ammoniti: Regini (S), Vidal (J), Romagnoli (S), Gabbiadini (S), Bonucci (J), Okaka (S)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento