Juventus-Atletico Madrid 0-0 | Missione compiuta: pari, qualificazione e 2° posto

Nei primi 45 minuti di gioco i ritmi sono alti ma il risultato non si sblocca. Nel secondo tempo le occasioni latitano e le due squadre si accontentano del pari che qualifica entrambe

La Juventus pareggia 0 a 0 contro l'Atletico Madrid, nell'ultimo match del Gruppo A di Champions League. Nel primo tempo dello Stadium le due squadre ci provano ma il match non si sblocca. Nella ripresa i bianconeri getsiscono il possesso palla e si gudagnano la qualificazione. 

LE SCELTE -  Claudio Marchisio colpito da un attacco influenzale non va neanche in panchina. Al suo posto gioca Pereyra trequartista, con Vidal in mediana. Per il resto, Allegri torna al 4-3-1-2, scegliendo l'esperienza di Evra al posto di Padoin in difesa. Risolto in favore di Llorente il ballottaggio offensivo con Morata.

PRIMO TEMPO - Si parte subito a grandi ritmi. Tevez appare ispirato e, dopo 120 secondi, già crea due palle gol. Grande atmosfera allo Juventus Stadium per una partita importantissima per il futuro dei bianconeri. La squadra di Allegri fa la partita ma gli spagnoli sono ben coordinati da Simone che dalla panchina striglia i suoi. Al 6' miracolo di Buffon che salva su un tiro di Koke a botta sicura. Nell'occasione erroraccio di Bonucci. 

Al minuto 8, invece, è Llorente a sfiorare il gol ma Moya, d'istinto, salva in calcio d'angolo. Arrivati al quarto d'ora, l'impressione è di una Juve fin troppo vogliosa, intenzionata a fare la partita, ma con troppi errori dovuti alla fretta nel costruire la manovra. L'Atletico sembra più compassato, salvo scoprire che la principale occasione è stata proprio in favore dei Colchoneros. Al 19' insiste la Juve: tiro di Tevez rimpallato di braccio da Gimenez: il gomito però era attaccato al corpo. 

Al 22' ci riprova l'Atletico: testa di Gimenez e Buffon para in angolo. Al 26' Pirlo ci prova su punizione: la palla però termina alta. Dopo un avvio veemente i ritmi calano. Al 32' cross d'esterno di Pogba per Llorente: colpo di testa smorzato da Godin e parata facile per Moya. Insiste la Juve ma è l'Atletico a rendersi ancora pericoloso. Gabi ci prova da fuori ma Buffon è ancora super e para. Dopo un buon avvio i bianconeri terminano il primo tempo con il fiato corto.

SECONDO TEMPO - Si riparte senza cambia. La Juventus manovra nelle retrovie e tenta l'avanzata. L'Atletico però non molla. Al 55' Llorente lavora un ottimo pallone spalle alla porta, servendo Tevez, che a sua volta libera Pogba. Conclusione di prima intenzione deviata in angolo. La Juventus manovra tra centrocampo e difesa, l'Atletico non lascia spazi alla costruzione del gioco bianconero. Al 57' bella azione manovrata della Juve con Vidal che calcia e impegna Moya in angolo. 

Al 63' bomba di Pogba e Moya, in un modo un po' strano, salva l'Atletico. Al 66' ci prova anche Pereyra: palla in curva. Siqueira, già ammonito, al 72' rischia l'espulsione. Collum lo grazia. Al 74' Vidal ci prova dai 25 metri: Moya si allunga e blocca la sfera. La partita scorre via. Al minuto 82' Pogba ci prova ancora da fuori area: palla a lato. Il francese è cresciuto molto rispetto ad un primo tempo in cui è stato impalpabile. Finisce così. Uno 0 a 0 tanto dolce quando utile. La Juve passa il turno come seconda nel Gruppo A. 

TABELLINO E PAGELLE
Juventus (4-3-1-2):
Buffon 7; Lichtsteiner 6,5, Bonucci 6, Chiellini 6,5, Evra 6,5; Pereyra 6, Pirlo 6, Pogba 6; Vidal 5,5; Tevez 6, Llorente 5,5. A disposizione: Storari, Ogbonna, Pepe, Padoin, Mattiello, Giovinco, Morata. All.: Allegri  
Atletico (4-4-2): Moyá 6,5; Juanfran 6, Giménez 6,5, Godín 6, Siqueira 5,5; Mario Suarez 5,5, Gabi 6, Koke 6, Arda Turan 6,5; Raúl García 6, Mandzukic 5,5. A disposizione: Oblak, Jesús Gámez, Tiago, Saúl Ñíguez, Cristian Rodríguez, Cerci, Griezmann. All.: Simeone
Ammoniti: Vidal (J), Mario Suarez (A), Siqueira (A)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento