Inter-Torino 1-2, Molinaro e Belotti riportano al successo i granata

Dopo lo svantaggio iniziale su rigore dubbio per fallo di mano di Moretti, nella ripresa il Toro si trasforma e ribalta il risultato, con Molinaro al terzo gol in Serie A e il rigore trasformato dal Gallo

Il Toro vince in trasferta 1-2 contro l'Inter nel posticipo di domenica sera valido per la 31esima giornata. La “pazza Inter” viene battuta meritatamente da un Toro ancora più pazzo, capace di recuperare lo svantaggio da un rigore molto dubbio e vincere con i gol di Molinaro e Belotti su rigore.

All'inizio Ventura a sorpresa lascia in panchina Maksimovic, Baselli e Zappacosta, inserendo nel solito 3-5-2 Bovo, Obi e Zappacosta. Al 5' Belotti mette dentro per Maxi Lopez, ma l'argentino si fa anticipare in uscita da Handanovic che si prende anche una pedata dall'attaccante granata, il quale invece prima del match non aveva stretto la mano al solito rivale Icardi.

Dopo questo spunto si può dire che il Toro smette per tutto il primo tempo di farsi pericoloso. La tattica è quella di aspettare l'Inter per partire in contropiede, ma tra difesa e attacco si crea una voragine in cui si inseriscono bene i nerazzurri. Al 16' il rigore che porta all'1-0 è molto severo: Guida punisce il tocco con il braccio di Moretti in scivolata, inutili le proteste del difensore e Icardi dal dischetto spara un missile su cui nulla può Padelli.

Almeno dopo il gol ci si attenderebbe una reazione dal Toro, che invece dopo un sussulto iniziale torna ad attendere gli avversari nella propria metacampo. L'Inter può quindi gestire con calma il possesso palla e provare ad affondare con gli spunti dei trequartisti, ma a parte un tiro alto di Brozovic al 23' neanche la porta torinista patisce molto.

Nella ripresa, però, il Toro appare trasformato: attacca gli spazi, pressa e scopre le debolezze di un'Inter poco a suo agio quando il ritmo si alza. E così al 10' un'accelerata di Molinaro è ottimamente supportata da Maxi Lopez, che chiude l'uno-due e mette l'esterno nelle condizioni di scagliare dentro con potenza.

Due minuti dopo altro segno positivo per gli uomini di Ventura, quando Guida mostra il rosso a Miranda dopo il secondo giallo per un brutto fallo su Belotti. Il Gallo poi al 72' è strepitoso nel procurarsi il doppio colpo che annienta le speranze di vittoria nerazzurre: scambio con Maxi Lopez che gli restituisce palla di tacco, incursione in area e tocco sul piede d'appoggio da parte di nagatomo. Rigore ed espulsione (forse eccessiva), e dopo aver interrotto il record di Buffon, Belotti batte con la sua rincorsa a singhiozzo anche uno specialista come Handanovic.

In 11 contro 9 il Toro non rischia più granché fino al 93', quando Eder non arriva a un traversone che ha pericolosamente fatto capolino davanti all'area piccola. Il risultato regge, e il Torino torna a vincere dopo 6 partite, allontanando le paure.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Santon (40'st Eder), Miranda, Juan Jesus, Nagatomo; Brozovic, Medel; Ljajic (14'st Murillo), Palacio, Perisic; Icardi (26' Biabiany). All. Mancini.

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Jansson, Moretti; Peres, Benassi (30'st Farnerud), Vives (22' Gazzi), Obi (11'st Baselli), Molinaro; Belotti, Maxi Lopez. All. Ventura.

RETI: 17' Icardi (rig.), 10'st Molinaro, 28'st Belotti (rig.).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

  • Auto in fiamme nella notte: distrutti 5 veicoli in sosta

  • Accoltella il fratello dopo una violenta lite: ferito all'addome e al torace

  • Incidente alla rotonda per l'ingresso in tangenziale: mezz'ora di disagi e code

Torna su
TorinoToday è in caricamento