Higuain alla Juve? Forse no, ma comunque è un gran colpo dei bianconeri

L'arrivo del Pipita a Torino è dato quasi per certo, ma anche se dovesse sfumare rimarrebbe forse la migliore operazione di Marotta per rinforzare la Juve

Probabilmente Gonzalo Higuain non finirà alla Juventus, ma questa vicenda di calciomercato rimane comunque uno dei colpi migliori di quest'estate. Difficilmente, infatti, Aurelio De Laurentiis cederà alla Juve il suo giocatore più forte, colui che con i suoi 36 gol ha non solo stabilito il record di marcature in serie A ma ha ma ha anche fatto sognare il tricolore che a Napoli non vedono dai tempi di Maradona. Rinforzare così gli avversari, i rivali meno amati da società e tifosi azzurri sarebbe un duro colpo d'immagine per il produttore cinematografico De Laurentiis: troppo alto il rischio che Higuain sia decisivo per il sesto scudetto bianconero, e in quel caso sarebbe difficilissimo ricucire lo strappo con la tifoseria.

Ma intanto lo strappo c'è già, ed è tra tifosi napoletani e Higuain, considerato ormai un traditore o meglio uno che non crede nel progetto di ADL e Sarri, uno che vuole vincere andando dove già si vince invece di portare un titolo dove lo si attende da decenni.

La Juventus, da parte sua, non ha mai speso cifre anche solo vicine ai 94,6 milioni di euro che vale la ormai famosa clausola rescissoria del Pipita, la cui scadenza del 30 giugno riguarda solo il pagamento in un'unica rata, cosa che consentirebbe alla Juve di pagare l'acquisto dell'argentino in più rate o inserendo contropartite tecniche: Pereyra innanzitutto, su cui ci sarebbe già un accordo di massima, ma forse anche Zaza e non solo. L'ipotesi non è impossibile, ma appare improbabile.

Quel che è certo è che anche se alla fine Higuain non dovesse arrivare a Torino, e anche se – eventualità al momento improbabile – dovesse rimanere a Napoli, questa operazione che viene data ormai quasi per certa da molti giornali ha avuto l'effetto di spezzare il legame quasi simbiotico che c'era fino a poche settimane fa tra i tifosi del Napoli e l'argentino, ora insofferente nei confronti della tifoseria e ancor più della società (ricordando anche la battuta di De Laurentiis su “Higuain chiattone”). E ciò rappresenta sicuramente una delle migliori operazioni che Marotta e la Juve hanno condotto quest'estate per rinforzarsi in vista della rincorsa al sesto scudetto consecutivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Cibo mal conservato e lavoratori "in nero": ristorante chiuso e multato per 39mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento