Toro: uno-due micidiale e il Frosinone va al tappeto

I granata partono col piede giusto in campionato vincendo 2-1 in rimonta: dopo un primo tempo abulico due grandi gol di Quagliarella e Baselli permettono a Urbano Cairo di festeggiare alla grande il decimo anno di presidenza.

All'inferno e ritorno. Parte malissimo il Toro che nel primo quarto d'ora subisce un Frosinone spigliato, con nulla da perdere perchè esordiente assoluto in serie A. Un po' per volta i granata hanno provato a scuotersi: Glik e compagni sono usciti fuori dal guscio, costruendo tre nitide occasioni da gol prima dell'intervallo. Nella ripresa la classe di certi giocatori e la sicurezza nei propri mezzi hanno cambiato radicalmente le sorti dell'incontro. Vecchi e nuovi giocatori si sono rinfrancati, sono arrivati uno via l'altro i gol di Quagliarella e Baselli e lo stadio Matusa ribollente d'entusiasmo si è ammutolito di colpo. Di conseguenza sono arrivati i primi tre punti di questo campionato: il quinto sotto la conduzione di Giampiero Ventura.

Primo tempo
Passano 7 minuti e i locali si portano in vantaggio. Dionisi difende palla e scarica per Paganini al limite. Il n° 17 gialloazzurro pesca di destro in area Soddimo, che lasciato inspiegabilmente solo a due passi dalla porta, in spaccata batte un Padelli esterrefatto con la difesa granata colpevolmente fuori posizione. E' la prima storica rete in serie A del Frosinone, abile ad approfittare dell'inizio troppo soft degli uomini di Ventura. Ci vuole un quarto d'ora per vedere la reazione dei granata. E' il 23° quando Leali salva in extremis sul tentativo da due passi di Maxi Lopez, servito su azione di corner da un colpo di testa di capitan Glik.
Al 27° clamorosa occasione per il Toro: Benassi pesca Quagliarella sul secondo palo, colpo di testa a botta sicura del centravanti ma il Frosinone si salva grazie alla provvidenziale deviazione in corner di Rosi a un metro dalla linea di porta. Un colpo di testa a lato di poco di Maxi Lopez al 35° è l'ultima occasione-gol per il Toro del primo tempo: i padroni di casa chiudono tutti gli spazi davanti a Leali, provando a ripartire sulle ali dell'entusiasmo per un vantaggio insperato quanto meritato.

Secondo tempo.
Già dalle prime battute gli uomini di Ventura si scuotono dal torpore mostrato nella prima parte dell'incontro. Si gioca praticamente solo nella meta-campo del Frosinone, che arretra troppo lasciando il pallino del gioco in mano agli avversari. Al 15° cross perfetto di Avelar dalla sinistra e, al volo di destro, Fabio Quagliarella,smarcatosi abilmente nell'area piccola, insacca con un sinistro al volo imparabile per Leali: è 1-1. Entra Martinez al posto di uno stanco Maxi Lopez e subito si segnala per un tiro respinto a fatica dal portiere. Sulla palla si avventa Avelar che tira a botta sicura e si vede respingere in corner la conclusione. Il raddoppio granata è nel'aria e si concretizza al 19° quando, su azione da corner, Daniele Baselli esplode un destro a mezz'altezza preciso dai venti metri che timbra il palo alla sinistra di Leali prima di finire in rete. Uno-due micidiale dei granata che impongono la classe maggiore di alcuni singoli: su tutti emergono Quagliarella, sempre presente in ogni trama d'attacco, e Bruno Peres infaticabile cursore a tutto campo. Altra grande occasione per Avelar al 66° di testa poi comincia il festival delle sostituzioni. Il Frosinone sfiora il pareggio con Crivello al 42° che, smarcatosi sulla sinistra in piena area, grazia Padelli sparando altissimo da ottima posizione. Non succede più nulla fino al 50° quando il miglior uomo in campo, Fabio Quagliarella, riesce astutamente a rubar palla sulla fascia sinistra. Uomo ovunque l'attaccante granata, protagonista assieme ad un assatanato Bruno Peres di una grande vittoria in rimonta. Gongola Urbano Cairo che festeggia alla grande il decimo anniversario della sua presidenza. 

   
FROSINONE-TORINO 1-2 (1-0)
Marcatori: Soddimo (F) al 7°, Quagliarella (T) al 60°, Baselli (T) al 66°
 
FROSINONE: Leali 7; Rosi 5,5 (dal 75° M. Ciofani), Russo 6, Diakitè 5,5 Crivello 6; Paganini 6,5 Gori 7, Gucher 6, Soddimo 6,5 (dal 68° Carlini 6); Longo 5 (dall'83° Verde), Dionisi 5,5. In panchina: Zappino, Zanon, Chisbah, Sammarco, Frara, D. Ciofani, Pavlovic, Lupoli, Bertoncini. Allenatore: Roberto Stellone

TORINO: Padelli 6; Maksimovic 6, Glik 6, Moretti 6; Peres 7, Benassi 6 (dal 78° Aquah), Gazzi 5,5 Baselli 7 (dall'86° Vives), Avelar 6,5; Maxi Lopez 5,5 (dal 61° Martinez 6,5), Quagliarella 7,5. In panchina: Ichazo, Castellazzi, Bovo, G. Silva, Zappacosta, Molinaro, Stevanovic, Belotti. Allenatore: Giampiero Ventura

Renato Tubère

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Serata di inferno sotto la pioggia in tangenziale: due incidenti, un morto e quattro feriti

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento