sabato, 25 ottobre 10℃

Chievo-Juventus 1-2 | Matri e Lichtsteiner: è ancora primato

Dopo pochi minuti è Matri a sbloccare il match, raddoppia poi Lichtsteiner. Thereau riapre i giochi ma è tardi. La Juve resta prima in classifica

Lorenzo Nicolini 3 febbraio 2013

Nella gara del pranzo tra Chievo e Juventus finisce 1 a 2 per i bianconeri. Tra il sole del Bentegodi è Alessandro Matri a dipingere un bell'arcobaleno che sblocca l'incontro dopo pochi minuti. Prima della fine del primo tempo i bianconeri raddoppiano con Stephan Lichtsteiner. Ad inizio ripresa Cyril Thereau accorcia le distanze e rimette in carreggiata il Chievo. Finisce così. La Juve vince e resta prima.

IL MATCH - Nel Chievo resta fuori Acerbi, al ritorno, e in campo, a sorpresa, Sampirisi dal primo minuto con Frey in panca. Nella Juve De Ceglie preferito a Giaccherini con Giovino e Matri davanti e il neoacquisto Anelka subito in panchina. La notizie, però, è che Pirlo torna dal primo minuto. Approccio un po' molle della Juve che, in fase di impostazione, sbaglia troppi appoggi. Il Chievo, per nulla intimorito al cospetto della capolista, prova a fare la partita. Il primo tiro arriva al 7' con Vidal ma il suo tiro è fuori.

Al 10' la Juve va in gol. Bella palla recuperata da Vidal che illumina per Matri: tiro al volo e 1 a 0 per i bianconeri. Dopo 3 minuti ci prova anche Giovinco ma il suo tiro è più uno straccio bagnato. La Juve però insiste e con Pogba e Pirlo tiene alto il baricentro. Molto positivo l'avvio di gara di Vidal che sembra davvero l'uomo in più dei Campioni d'Italia. Vento fastidioso al Bentegodi. Si cerca di tenere palla a terra. Al 20' altra buona occasione: uno-due Giovinco-Matri ma l'ex Parma calcia poi malamente.

Il Chievo è vivo. Al 23' si smarca bene Paloschi che riceve palla ma Buffon è attento e blocca. Al 29' Pirlo dal lato corto dell'area cerca Vidal che conclude dal limite in maniera potente trovando la deviazione in corner di Dainelli. Poco dopo altra conclusione sporca, questa volta di Giovinco, verso la porta di Puggioni che si salva distendendosi alla sua destra. La Juve attacca, non segna il 2 a 0 e il Chievo in contropiede allora si rende pericoloso. Purtroppo dobbiamo segnare dei cori, idioti, dei tifosi bianconeri contro Mario Balotelli. Sì lui.

Tornando al campo, al 35', Pirlo ci prova su punizione ma non ha fortuna. Il Chievo quando deve costruire fa fatica e così Vidal e Pogba hanno vita facile. La partita, tuttavia, resta aperta. Bellissimo contropiede della Juve al 42' con Matri che sterza secco in area, libera Giovinco che di tacco lascia a Lichtsteiner il quale batte Puggioni con un sinistro preciso che regala il 2-0 agli ospiti. Il Chievo subisce il colpo e la Juve rischia di fare anche il 3 a 0.

Si riparte con un doppio cambio per Corini. Il Chievo attacca con insistenza ma sempre passando dalla sinistra, cosa che rende la manovra degli uomini di Corini abbastanza prevedibile. Al 7' la squadra di Verona accorcia le distanze, riaprendo il match, grazie a Thereau che si avventa su una palla sporca all'altezza del dischetto calciando di prima in maniera violenta pescando l'angolino alla sinistra di Buffon, incolpevole nell'occasione. Al minuto 11' Thereau ci prova dalla distanza. Blocca a terra Buffon senza problemi sulla conclusione del francese.

La Juve cambia: fuori Giovinco e dentro Quagliarella. Partita viva con le squadre che non si risparmiano. Al 15' cross di De Cegli per Pogba che prova la magia di tacco ma Dainelli, col petto, salva tutto. Al 21' De Ceglie sulla sinistra salta secco Seymour e mette in mezzo per Matri che, di testa, non ci arriva per un soffio. Corini le prova tutte e inserisce anche Pellissier. Ci prova anche De Ceglie al 29' ma il suo tiro è strozzato, così come la punizione di Pirlo al 37'. La partita scorre via così. La Juve espugna il Bentegodi.

>> LE PAGELLE DEL MATCH <<

TABELLINO CHIEVO - JUVENTUS
CHIEVO (5-3-2):
Puggioni; Sampirisi (1' st  Acerbi), Dainelli, Andreolli, Cesar (1' st Seymour), Jokic; Hetemaj, L. Rigoni, Cofie (28' st Pellissier); Thereau, Paloschi. A disp.: Squizzi, Ujkani, Spyropoulos, Guana, Vacek, Frey, Farkas, Papp, Stoian. All.: Corini
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Marrone, Caceres; Lichtsteiner (34' st Padoin), Vidal, Pirlo, Pogba, De Ceglie; Matri (43' st Isla), Giovinco (12' st Quagliarella). A disp.: Storari, Rubinho, Peluso, Giaccherini, Anelka. All.: Alessio
ABRITRO: Mauro Bergonzi
MARCATORI: 10' pt Matri (J), 42' pt Lichtsteiner (J), 7' st Thereau (C)
AMMONITI: Cesar (C), Cofie (C), De Ceglie (J)

Annuncio promozionale

Alessandro Matri
juventus
serie a

Commenti