Andrew Howe, ma non solo: per 2 giorni Torino capitale dell'atletica

Sabato e domenica sono in programma i Campionati Assoluti 2011. Complessivamente gareggeranno 673 atleti (332 uomini e 341 donne) che si contenderanno le 42 maglie di Campioni d'Italia

Torino per due giorni sarà la capitale italiana dell'atletica leggera. Sabato e domenica sono in programma i Campionati Assoluti 2011. Complessivamente gareggeranno 673 atleti (332 uomini e 341 donne) di 125 club che si contenderanno le medaglie e le 42 maglie di Campioni d'Italia. Non è certo una prima volta per la grande atletica a Torino, che ha già ospitato 16 edizioni dei campionati. Inoltre nel lontano 1897 proprio nel capoluogo piemontese si disputò - sotto la denominazione di 'Campionato Italiano Pedestre' - il primo evento nazionale di atletica leggera.

Il più atteso è Andrew Howe. Trenta giorni dopo il Golden Gala di Roma l'atleta reatino torna in pista: potrebbe competere sia nel salto in lungo sia nei 200. Deciderà all'ultimo.

Altri nomi di spicco in pista: nei 100 metri Simone Collio dovrà difendere il titolo, che detiene dal 2009, dal primatista stagionale Emanuele Di Gregorio. Sui 400 il campione uscente Marco Vistalli incontra di nuovo il primatista nazionale Andrea Barberi. Sfida a tre sugli 800 metri con i giovani Lukas Rifeser, Mario Scapini, fresco di primato personale all'Europeo per Nazioni a Stoccolma, e Giordano Benedetti. I 1500 propongono il duello tra il campione uscente Gilio Iannone e quello indoor 2011 Marco Salami.

Importante il ritorno alle gare della medaglia di brozno europea dei 10000, Daniele Meucci che ha però scelto di misurarsi sui 5000. Troverà Stefano La Rosa, pronto a difendere il titolo della specialità che da due stagioni gli appartiene.     Nell'alto, invece, la medaglia d'oro 2010 è Filippo Campioli alle prese con una nutrita concorrenza.

Mancherà Gibilisco, così si contenderanno il successo nell'asta Giorgio Piantella e Claudio Stecchi. Due i nomi per il triplo: il primatista italiano assoluto Fabrizio Donato e Fabrizio Schembri, domenica scorsa autore dell'unica vittoria azzurra a Stoccolma. La copertina dei lanci va a Nicola Vizzoni. Il 37enne toscano - 22 titoli assoluti in bacheca - ha già impresso il suo marchio grazie alla formidabile 'martellata' da 80,29 lanciata in Coppa Italia a Firenze. Una misura che tuttora lo colloca al secondo posto delle liste mondiali 2011.

Tra le donne, a fare gli onori di casa a Torino sarà il bronzo olimpico della marcia Elisa Rigaudo. La marciatrice delle Fiamme Gialle si concederà domani una passerella in pista lunga sui 10000 metri. Attesa a Torino anche per la triplista, campionessa europea indoor e vice all'aperto, Simona La Mantia.      Altri nomi di spicco della rassegna tricolore, Manuela Levorato sui 100 metri e la mezzofondista Elisa Cusma, iscritta su 800 e 1500. Nei lanci, infine, sono schierate la primatista nazionale del peso Chiara Rosa e la martellista Silvia Salis.

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento