Guardiola alla Juve? Per i bookmakers è fatta, ma potrebbe spuntare un nome nuovo

Le indiscrezioni di mercato

Secondo diverse fonti di calciomercato, tra cui anche AGI, è ormai cosa fatta: Pep Guardiola avrebbe già firmato un contratto da 24 milioni di euro l'anno per quattro anni ed è il nuovo allenatore della Juventus, il successore di Max Allegri. Una possibilità che già da settimane era stata ventilata da molti profondi conoscitori dell'ambiente juventino, ma che adesso sembrerebbe concretizzarsi. Tanto che alcuni bookmakers in Inghilterra hanno sospeso le quote per scommettere su Guardiola alla Juve, mentre altre agenzie stimano l'eventualità estremamente probabile, con quote che arrivano a 1,75. 

Pirlo vice allenatore di Guardiola?

Josep "Pep" Guardiola, attualmente allenatore del Manchester City dopo aver allenato il Bayern Monaco e naturalmente il Barcellona, con cui è diventato campione d'Europa in Champions ma anche uno degli allenatori più apprezzati e imitati del mondo, tornerebbe quindi in Italia, dove ha già vissuto quando era ancora un calciatore: nel 2001-2002 giocò nel Brescia con Roberto Baggio, Dario Hubner e Andrea Pirlo. E proprio su Pirlo circolano voci relative alla prossima esperienza bianconera di Guardiola: secondo alcune indiscrezioni, infatti, alcuni mesi fa c'è stata un incontro tra Pirlo, Guardiola e Andrea Agnelli per decidere il futuro della panchina bianconera; e in questa occasione si sarebbe deciso di dare a Pirlo il ruolo di vice allenatore di Guardiola alla Juve, viste le sue conoscenze del calcio italiano e dell'ambiente juventino. Da notare che se Guardiola arrivasse alla Juve sarebbe l'unico allenatore del mondo ad aver avuto tra i propri giocatori sia Messi sia Cristiano Ronaldo.

Gli altri nomi ancora in ballo per la panchina della Juve

Tuttavia, in mancanza di notizie ufficiali - anzi, ufficialmente Guardiola ha smentito ancora di recente il suo arrivo alla Juve - circolano ancora diversi nomi per il futuro della panchina bianconera. Pare ormai tramontata l'ipotesi Antonio Conte, apparentemente vicino all'Inter, così come sembrano remote le ipotesi che parlano di allenatori emergenti come De Zerbi, Giampaolo o Gasperini.

Qualcuno ancora fa il nome di Mourinho, che di recente ha rilasciato una dichiarazione secondo la quale sarebbe stato invitato da un suo ex giocatore (si suppone Ronaldo) ad allenare una squadra i cui tifosi non amano certo lo Special One. "Vedrai che se vinci qualche partita dimenticano tutto" avrebbe detto a Mourinho questo suo ex giocatore. 

Infine, altre due ipotesi che al momento paiono possibili riguardano Maurizio Sarri, ex tecnico del Napoli atualmente al Chelsea, e Simone Inzaghi, che ha appena vinto la Coppa Italia con la sua Lazio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

Torna su
TorinoToday è in caricamento