Juventus, per Sergio Aguero Marotta non offrirà più di 35 milioni

La clausola rescissoria è di 45 milioni e la Juve cerca uno sconto di almeno 10 milioni. Il ds dell'Atletico Madrid ha intimato al giocatore di trovarsi una squadra entro quindici giorni

I tifosi bianconeri speravano che a fine giugno l'ormai famoso top player fosse già a Torino. I piani di Marotta e Paratici non prevedono invece la parola fretta. Il corteggiamento al vero oggetto del desiderio, Sergio "el Kun" Aguero, sarà lunghissimo, perchè la clausola rescissoria è di 45 milioni e la Juve cerca uno sconto di almeno 10 milioni. Il ds dell'Atletico Madrid avrebbe intimato al giocatore di trovarsi una squadra entro due settimane, altrimenti resterà dov'é. Il sostituto l'Atletico sembra averlo già trovato, sarebbe quel Piatti (Almeria) che tanto interessa anche all'Udinese. La Juve, poco ma sicuro, non offrirà mai 45 milioni perchè, con circa 70 milioni da spendere sul mercato ne resterebbero 25 per prendere due terzini, un centrale, un centrocampista: cioé missione impossibile.

Con il genero di Mardona l'accordo non sarebbe difficile da trovare. Marotta ha ribadito ieri che Aguero è un obiettivo importante per la Juventus e a metà settimana incontrerà ancora il procuratore del giocatore, Hernan Reguera, per accordarsi sull'ingaggio, sull'ipotesi di 7,5 milioni a stagione. I bianconeri, del tesoretto stanziato da Exor, stanno spendendo 10 milioni per l'acquisto quasi perfezionato di Lichtsteiner, un ottimo terzino che aspetta solo di avere un omologo degno a sinistra, mentre per il momento ci sono solo Ziegler e De Ceglie. Ma il nodo vero resta il cartellino.

Calda la pista che porta a Mirko Vucinic, di cui oggi l'agente Lucci ha detto che merita un grande club. Che la Juventus lo sia, è opinabile: forse non rispetto al Barcellona, ma sicuramente sì al confronto del Blackburn, interessato al montenegrino. Discorso aperto anche per Giuseppe Rossi, prezzo più abbordabile e disponibilità piena a trasferirsi a Torino. Restano anche aperte le piste per il difensore di sinistra, il centrocampista interno e esterno, il difensore centrale. Ma prima si cercherà di definire per Aguero, anche perché la Juventus ha bisogno di un uomo simbolo per il nuovo stadio, gli abbonamenti e il morale dei tifosi.

Diarra e il portoghese del Liverpool Meireles sono nel mirino, se non si potrà arrivare al cileno Vidal. Sullo sfondo, una situazione cessioni per nulla tranquillizzante. Iaquinta non sembra intenzionato ad andarsene e non si vedono all'orizzonte acquirenti per Melo e Sissoko, tantomeno per Martinez e Motta. Marotta resta fiducioso e punta innanzitutto sulla sistemazione di Amauri, che a Parma si è trovato bene.

Fonte: Ansa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento