CR7-Juve sempre più realtà: a Caselle arrivato il procuratore Jorge Mendes

Rappresenta anche José Mourinho

Sono ore frenetiche in casa Juve. Sia per la società, impegnata a perfezionare gli ultimi dettagli dell’operazione più importante degli ultimi venti anni in Italia. Sia per i tifosi, che sperano davvero di poter vedere con i colori bianconeri lui, “CR7”, Cristiano Ronaldo.

Questo pomeriggio è arrivato all’aeroporto di Caselle Jorge Mendes, il procuratore di Ronaldo. Colui che ha proposto alla dirigenza bianconera il suo “prediletto” alla cifra di 100 milioni di euro e a 30 milioni di euro a stagione. 

E Mendes in questi “giorni pazzi” ha dovuto lavorare su più fronti. Perchè dopo aver concluso l’affare con la Juve, ha dovuto fare i conti con Florentino Perez, il presidentissimo delle merengues, che ha saputo della trattativa praticamente per ultimo, tentando di inserire la famosa clausola da 1 miliardo di euro e, addirittura, di pareggiare l’ingaggio promesso dai bianconeri.

Mendes, tra gli addetti ai lavori, è anche conosciuto come “l’ambasciatore”, perché in questi anni ha dovuto trattare con i presidenti di Chelsea, Manchester United, Psg e Atletico per i passaggi di giocatori come Angel Di Maria o Diego Costa.  

In passato, i migliori giocatori portoghesi sono stati assistiti da lui, ma anche un allenatore, un certo José Mourinho. 

Ora, invece, rappresenta James Rodriguez, Falcao, Thiago Silva, Mangala, Bernardo Silva, Nicolas Otamendi, Andrè Gomes, Renato Sanches e tanti altri ancora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • L'ex miss Italia e madrina di Torino 2006 investita: necessario intervento al naso

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento