Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

Una prelibatezza particolarmente adatta alla stagione estiva

Le pesche alla piemontese, o pesche ripiene, sono uno dei dolci estivi tipici del Piemonte. Sono veloci, facili da preparare ed una vera delizia per il palato.
In particolare, vengono predilette le pesche tardive di settembre, o le pesche  spaccatelle per la loro caratteristica polpa ben staccata dal nocciolo,  ma l’importante è utilizzare una pesca abbastanza morbida, matura e gustosa. 
E’un dolce relativamente leggero, che  può essere servito freddo e questo lo rende particolarmente adatto alla stagione estiva. 

Dosi: per 4 persone 

Tempo di preparazione: 15 minuti circa

Tempo di cottura: 40 minuti circa

Ingredienti

4 pesche
40 gr. di amaretti
Qualche mandorla dolce spellata
4 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di cacao amaro
1 noce di burro
1 bicchiere di vino dolce (Moscato)

Preparazione:

  • Dividete le pesche a metà, togliete il nocciolo e scavate la cavità per avere un po’ più spazio per il ripieno. Sistemate la polpa asportata in una terrina. 
  • Alla polpa aggiungete gli amaretti sbriciolati, le mandorle tritate, 2 cucchiai di zucchero il cacao e una spruzzata di vino, mescolate e amalgamate il tutto. 
  • Riempite abbondantemente le mezze pesche con il ripieno preparato, sistematele in una teglia imburrata, aggiungendo ancora il vino rimasto e lo zucchero.
  • Cottura in forno a 180 gradi per 40 minuti..
  • Servitele  tiepide o fredde

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento